breaking news

Siracusa| Apertura anno scolastico: “contro la dispersione”

25 Settembre 2018 | by Redazione Webmarte
Siracusa| Apertura anno scolastico: “contro la dispersione”
Cronaca
'
0

Il Prefetto all’apertura dell’anno scolastico stamane all’Urban Center: “La scuola struttura portante della nostra società. Il contrasto al bullismo e all’uso di droghe insieme alla sicurezza nelle scuole sono le priorità della Prefettura”.

L’Urban center ha ospitato stamani la cerimonia ufficiale di inaugurazione del nuovo anno scolastico che si è svolta alla presenza delle massime autorità civili, militari e religiose, dei dirigenti e delle delegazioni di docenti, studenti e genitori degli istituti cittadini.

“Quella odierna è un’occasione per ricordare “l’istituzione scuola”, il suo ruolo nella crescita e nella formazione di bambini, ragazzi ed adolescenti, i futuri cittadini, la nuova generazione e la nuova classe dirigente. Come Amministrazione ci è sembrato doveroso riconoscere non solo la grande valenza didattica del lavoro svolto, ma anche mettere in risalto quanto di buono è stato fatto negli Istituti scolastici cittadini sui temi della legalità, dell’educazione ambientale, del contrasto alle forme di bullismo e cyberbullismo, dell’alternanza scuola lavoro e delle buone pratiche educative.

Sono valori ed insegnamenti che vanno trasmessi sin da subito ed in questo la scuola siracusana di ogni ordine e grado ha dimostrato grande attenzione”: lo ha detto nel suo intervento il sindaco Francesco Italia ricordando come “La scuola rappresenta il punto di partenza e di arrivo di questa Amministrazione. Abbiamo ben chiari i disagi che la scuola siracusana sta vivendo in questo inizio d’anno e non è funzionale comprenderne le motivazioni. Una cosa è certa: sin dal nostro insediamento abbiamo impegnato tutte le energie e tutte le risorse nella nostra disponibilità per governare le emergenze. Posso assicurare che, anche se in ritardo, i servizi per la scuola partiranno:Asacom, asili, trasporto scolastico, refezione scolastica. Noi stiamo facendo il massimo e di questo lavoro ringrazio il Consiglio comunale, gli uffici, i dirigenti scolastici”.

E’ toccato all’assessore alle Politiche scolastiche, Paolo Coppa, fare il punto della situazione attuale: “Come Amministrazione abbiamo avviato un nuovo percorso. Abbiamo ben chiare le difficoltà ed i ritardi in corso, dovuti in parte a pastoie burocratiche ed in parte alla mancanza di risorse, ma siamo convinti che la programmazione, quella triennale da inserire nei Piani e quella di mandato legata alla sindacatura, sia la strada giusta da seguire. Senza programmazione, infatti, potremo solo gestire le emergenze e non pensare invece a dotare la città di scuole idonee ma anche belle dove esercitare il diritto allo studio”. Coppa ha poi assicurato sull’imminente avvio dei servizi di asili nido, refezione, trasporti ed assistenza alle fasce deboli che seguiranno comunque un criterio di priorità.

Anche il Prefetto è intervenuto all’Urban Center per la cerimonia di inaugurazione dell’anno scolastico. Nell’occasione il Prefetto ha ribadito la costante attenzione rivolta al mondo della scuola e a quei fenomeni che turbano l’attività scolastica. In particolare, nel rilevare l’esistenza anche nella nostra provincia del fenomeno inquietante del bullismo e del cyber-bullismo, ha evidenziato la necessità di combattere tali devianze con un’azione congiunta, volta non soltanto a reprimere, ma soprattutto a prevenire, con una campagna educativa che arrivi al cuore e alla mente dei giovani.

In questa ottica, qualche giorno fa, è stato sottoscritto un patto con le forze di Polizia, il mondo della scuola, l’amministrazione comunale e l’ASP di Siracusa per realizzare iniziative di sensibilizzazione sul tema, rivolte non solo al mondo della scuola ma anche alla società nel suo complesso, coinvolgendo in ciò le famiglie.

Va recuperata, infatti, la fondamentale alleanza tra scuola e famiglie e una forte collaborazione tra genitori e docenti, anche per evitare episodi di “genitore-bullo”, che purtroppo anche nella nostra provincia si sono verificati. L’attenzione della Prefettura è massima anche con riguardo agli atti di vandalismo nelle aule; come ha sottolineato il Prefetto, chi sottrae strumenti didattici provoca una grave ferita a se stesso, agli studenti e all’intera comunità.

Parimenti sono state ricordate le attività messe in campo in tema di contrasto all’uso di sostanze stupefacenti; anche qui è necessario un impegno condiviso di tutti gli attori chiamati a prevenire e reprimere ogni possibile situazione di rischio, tenuto conto che la recrudescenza di questo fenomeno nel corso del 2018 trova conferma nelle segnalazioni che le Forze dell’Ordine fanno pervenire in Prefettura.

Non minore deve essere l’impegno che va speso sia per ridurre la dispersione scolastica sia per garantire la sicurezza e la qualità degli edifici e delle aule. Sono temi di primaria importanza che impongono collaborazione e responsabilità da parte di tutte  le Autorità.

Please follow and like us:
error0
fb-share-icon20
Tweet 20
fb-share-icon20

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com