breaking news

Siracusa| Armi e munizioni clandestine nascoste dal barbiere

Siracusa| Armi e munizioni clandestine nascoste dal barbiere
Cronaca
'
0

Armi e munizioni clandestine all’interno di un esercizio commerciale: arrestato dai carabinieri il proprietario di una sala da barba in viale S. Panagia

Continuano i servizi dei Carabinieri finalizzati a prevenire e contrastare i reati in materia di detenzione ed utilizzo delle armi. Dopo gli arresti degli ultimi dieci giorni che hanno portato alla restrizione della libertà per una donna, Jessica Campisi, e per un 46enne pregiudicato siracusano, Giuseppe Scordino, entrambi trovati in possesso di due pistole automatiche calibro 6,35 con matricola abrasa, i militari del Nucleo Investigativo, nella giornata di ieri.

I militari sono intervenuti in una barberia di Santa Panagia, dove a seguito di una perquisizione locale, abilmente occultate sopra un soppalco realizzato all’interno dell’esercizio commerciale, rinvenivano tre pistole di cui due automatiche calibro 9 e 7,65, la prima con matricola abrasa mentre la seconda risultata oggetto di furto, ed un revolver calibro 38, tutte perfettamente efficienti e pronte all’uso. Infatti in una delle due automatiche aveva il caricatore inserito con 5 proiettili, mentre per le altre due sono state rinvenute oltre 60 munizioni compatibili con i rispettivi calibri.

Dopo le verifiche effettuate, le armi ed il munizionamento sono stati sottoposti a sequestro, mentre l’uomo, L.L., è stato dichiarato in arresto per ricettazione e detenzione di arma clandestina. Lo stesso, al  termine delle formalità di rito, è stato tradotto presso il carcere di Cavadonna così come disposto dall’Autorità Giudiziaria.

Please follow and like us:
error0
fb-share-icon20
Tweet 20
fb-share-icon20

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com