breaking news

Siracusa| Associazione Scieri, eletto direttivo

Siracusa| Associazione Scieri, eletto direttivo
Cronaca
'
0

Rinnovati i vertici,  presidente è Carlo Garozzo, vice Gallitto. “Punto di riferimento per la legalità”

Con l’inizio dei lavori della Commissione parlamentare d’inchiesta sulla Morte di Emanuele Scieri, l’associazione “Giustizia per Lele” ha eletto il nuovo consiglio direttivo ed i nuovi organismi. Carlo Garozzo è stato scelto come Presidente dell’associazione; Emanuele Licini, vice presidente; Federica Gallitto, segretario e Massimo Battaglia, tesoriere. Il consiglio direttivo è inoltre composto da Claudia Caponetti, Alessandra Furnari, Daniela Leggio, Marilina Schembari ed Egizio Zaccaria. “Continua la nostra lotta nel tenere alta l’attenzione sulla vicenda di Emanuele Scieri, il giovane siracusano di 26 anni che nell’agosto del 1999 perse la propria vita in circostanze misteriose e assurde all’interno della Caserma Gamerra di Pisa”. Così Carlo Garozzo, “la nostra associazione in tutti questi anni ha sempre lottato per la ricerca della verità e l’affermazione della giustizia. Ci siamo scontrati con un muro di omertà ma non ci siamo mai arresi. In quest’ultimo anno abbiamo fatto sentire la nostra voce e attraverso i social network abbiamo riunito attorno a noi migliaia di persone. Abbiamo richiesto e ottenuto la istituzione della Commissione Parlamentare di inchiesta che proverà a far luce sulla vicenda il cui esito giudiziario si è concretizzato soltanto in diverse archiviazioni senza l’individuazione di nessun colpevole. Osserveremo con attenzione e scrupolo i lavori della commissione perché pretendiamo delle risposte su quei terribili fatti che hanno coinvolto il nostro amico Emanuele. Nel contempo ci prefiggiamo di diventare punto di riferimento cittadino per l’affermazione della legalità e lo faremo ricordando Emanuele Scieri con numerose iniziative cittadine molte della quali già in cantiere.”

Please follow and like us:
error0
fb-share-icon20
Tweet 20
fb-share-icon20

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *