breaking news

Siracusa| Avis, assetto sanitario. Lunedì incontro con la deputazione

Siracusa| Avis, assetto sanitario. Lunedì incontro con la deputazione
Sanità
'
0

Assetto sanitario provinciale: lunedì 30 luglio l’Avis organizza un incontro con i Deputati Regionali

Rimangono accesi i riflettori sulla vicenda dell’Ospedale Umberto I di Siracusa e l’Avis Comunale della città continua a far sentire la propria voce in proposito, perché si assumano iniziative idonee a difesa dei livelli essenziali di assistenza sanitaria in favore della popolazione della provincia di Siracusa.

E proprio per tener viva l’attenzione sull’argomento, presso la sede dell’Avis Comunale di Siracusa di Via Von Platen 40, lunedì 30 luglio alle ore 10,30 si terrà un confronto tra gli addetti ai lavori. All’incontro parteciperanno Giovanni Cafeo, Rossana Cannata, Giuseppe Gennuso, Giorgio Pasqua e Stefano Zito, tutti parlamentari regionali della nostra provincia.

C’è preoccupazione rispetto al futuro del sistema sanitario provinciale perché la nuova rete ospedaliera regionale, così come rielaborata dall’Assessorato regionale per la salute e, di recente, approvata dal Governo siciliano ne minaccia seriamente l’assetto e l’impianto e fa registrare un passo indietro rispetto all’attuale configurazione ed al suo assetto organizzativo.

L’allarme suscitato dalla rilevata cancellazione della unità di radioterapia rappresenta il primo campanello d’allarme. Il sospetto che sorge è che si intenda procedere alla progressiva dismissione di alcune specialità, a seguito della mancata copertura dei posti di dirigenti medici venutisi a liberare per collocamento a riposo. La paura è che si assisterà ad una morte per esaurimento dell’Ospedale Umberto I di Siracusa.

“A questo punto è necessario fare chiarezza, soprattutto per il bene dei cittadini.  – si legge nella nota Avis – Tanto la coalizione di centro destra, quanto alcuni esponenti di altre espressioni politiche e sindacali hanno già espresso disapprovazione riguardo alla nuova programmazione e, dunque, sembrerebbe aprirsi uno scenario nel quale si possa costituire un fronte unitario a difesa della sanità provinciale.

Please follow and like us:
error0
fb-share-icon20
Tweet 20
fb-share-icon20

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *