breaking news

Siracusa | Bonifica delle ex discariche in diversi comuni, la sollecitano comitati e associazioni

21 Febbraio 2022 | by Redazione Webmarte
Siracusa | Bonifica delle ex discariche in diversi comuni, la sollecitano comitati e associazioni
Attualità
'
0

Con la volontà di accendere i riflettori sull’attività di messa in sicurezza e bonifica delle aree comprese nel Sin di Priolo, sito d’interesse nazionale che comprende i comuni di Siracusa, Augusta, Priolo, Melilli, Floridia e Solarino, il Comitato Stop Veleni Agusta Priolo Melilli Siracusa – Rinnova Augusta APS – Comitato Bagali Sabbuci Baratti – Rifiuti Zero Sicilia hanno inviato un documento al ministero alla Transizione ecologica, all’Ispra, alla Regione siciliana, al Cnr, all’Istituto superiore di sanità e ai sindaci del quadrilatero industriale sollecitando messa in sicurezza e bonifica.

Il Comitato Stop Veleni Agusta Priolo Melilli Siracusa – Rinnova Augusta APS – Comitato Bagali Sabbuci Baratti – Rifiuti Zero Sicilia chiedono alle amministrazioni interessate di portare avanti con celerità le attività di messa in sicurezza e bonifica dei siti interessati dall’accordo di programma del 29 dicembre 2020 tra il ministero dell’Ambiente e della Tutela del territorio e del mare e la Regione Sicilia per un importo di oltre 24 milioni di euro. Per accendere i riflettori sull’attività di messa in sicurezza e bonifica delle aree comprese nel Sin di Priolo, sito d’interesse nazionale che comprende i comuni di Siracusa, Augusta, Priolo, Melilli, Floridia e Solarino hanno inviato un documento alla Transizione ecologica, all’Ispra, alla Regione siciliana, al Cnr, all’Istituto superiore di sanità e ai sindaci del quadrilatero industriale, Nello specifico si tratta delle ex discariche Andolina, San Giuseppe, Dominici, Belluzza, Candiolo, Corvo di competenza del comune di Melilli, la ex discarica comunale di contrada Ogliastro ad Augusta, le due ex discariche Arenaura e Cardona e il sito di Santa Panagia di competenza del comune di Siracusa e il campo sportivo ex Feudo e il sito di Thapsos di competenza del comune di Priolo caratterizzati dalla presenza di cenere di pirite.

“In alcuni siti interessati dall’attività di tutela ambientale, come l’ex discarica Andolina di Melilli e la ex discarica di contrada Ogliastro nel territorio di Augusta, – sottolineano – abbiamo constatato una situazione di profondo degrado: libero accesso al pascolo, sversamento di percolato nel terreno, tanto da mettere in pericolo le matrici ambientali di suolo, acque superficiali e sotterranee. Ricordiamo che il dipartimento regionale dell’Acqua e dei Rifiuti il 21 ottobre 2021 ha nominato il comune di Melilli come soggetto attuatore per gli interventi di progettazione e realizzazione della messa in sicurezza permanente(Misp) con relative indagini preliminari per quanto riguarda la ex discarica Andolina, mentre il 28 Luglio dello stesso anno il Comune di Augusta è stato nominato Soggetto Attuatore per la realizzazione degli interventi di messa In sicurezza permanente dei bacini della discarica comunale in contrada Ogliastro. Chiediamo alle amministrazioni interessate – concludono il Comitato Stop Veleni Agusta Priolo Melilli Siracusa – Rinnova Augusta APS – Comitato Bagali Sabbuci Baratti – Rifiuti Zero Sicilia – tempi certi, cronoprogrammi e attività da realizzare condivise con tutta la popolazione.

Please follow and like us:
error0
fb-share-icon20
Tweet 20
fb-share-icon20

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *