breaking news

Siracusa| Caso incandidabili in Prefettura. Garozzo ne scova uno

Siracusa| Caso incandidabili in Prefettura. Garozzo ne scova uno
Politica
0

Era già nell’aria, ma pare che la vicenda “impresentabili” avrà dei risvolti clamorosi proprio al rush finale di questa lunga campagna elettorale per l’elezione del sindaco e del consiglio comunale del 10 giugno.

Il sospetto di “incandidabiità” non sfiorerebbe i candidati a sindaco, ma correrebbero seri rischi una decina di candidati al consiglio comunale di varie liste civiche. A sollevare il caso tra i primi è stato il candidato sindaco di Oltre Siracusa – Diventerà Bellissima, Fabio Granata, che qualche giorno fa ha presentato in Procura un elenco coi nomi dei cosiddetti “impresentabili”.

Poi, il caso è scoppiato flagorosamente: qualcuno avrebbe svelato nome e cognome e lista d’appartenenza, in realtà sia Granata che la Procura avevano richiesto il massimo riserbo. Ma le reazioni e la voglia di sapere hanno infranto “le regole” e cosi su qualche giornale sono stati fatti i nomi scatenando la reazione dei candidati presi di mira e dei loro leader.

Tra questi, Enzo Vinciullo che avrebbe chiesto a questo punto completa chiarezza sul caso degli impresentabili in maniera da dare la possibilità ai presunti incandidabili di difendersi. Ora il caso è passato direttamente sul tavolo del Prefetto Castaldo che ha convocato di gran fretta la commissione elettorale chiamando all’appello il Comune e la Digos.

C’è chi parla però di controlli di routine alla vigilia del voto, ma non mancherebbero alcuni elementi validi per far decadere alcuni candidati, almeno una decina. Si saprà di più domattina. Giusto per fare chiarezza interviene anche il sindaco di Siracusa, Giancarlo Garozzo: “La Politica non svenda il concetto di Legalità. Non sono candidato. Sono libero di dire quello che penso e cosa è accaduto. Già da due giorni avevo segnalato le mie perplessità su alcuni candidati al consiglio comunale. Oggi si aggiungono altri elementi che fugano ogni dubbio specie in tema di legalità”.

Chiarisce ancora meglio Garozzo con un comunicato inviato da Palazzo Vermexio: “Ci sarebbe già un nome “incandidabile” , è stato accertato dalla commissione elettorale del Comune. Pavento il rischio di un serio inquinamento delle elezioni del 10 giugno. Dobbiamo subito ridare fiducia all’elettore e garantire il corretto e legittimo svolgimento delle elezioni”.

Please follow and like us:
error0
fb-share-icon20
Tweet 20
fb-share-icon20

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com