breaking news

Siracusa| Caso Scieri. Scarcerato Panella. Depositati i suoi passaporti

30 Novembre 2018 | by Redazione Webmarte
Siracusa| Caso Scieri. Scarcerato Panella. Depositati i suoi passaporti
Cronaca
0

E’ stato rimesso in libertà l’indiziato principale della tragica morte del parà siracusano Lele Scieri, la cui morte, avvenuta venti anni fa, è ancora avvolta nel mistero. Ma ci sarebbero nuovi elementi, come già noto, che farebbero supporre la colpevolezza del sergente Panella, arrestato e da ieri scarcerato in attesa di processo.

Doverosa premessa. “La scarcerazione non vuol dire nè colpevolezza nè assoluzione – tiene a precisare l’ex deputata Sofia Amoddio che ha aperto l’inchiesta in Commissione parlamentare – diciamo che in questo caso viene meno la misura cautelare per paventato inquinamento probatorio”. Tra gli indizi principali che inchioderebbero Panella, le intercettazioni telefoniche in cui lui farebbe esplicito riferimento ad una eventuale fuga in America (Panella ha la doppia cittadinanza) e la volontà di disfarsi degli scarponi con cui avrebbe inveito sulle dita di Emanuele Scieri (foto) provoncandone la caduta dalla torretta della caserma Gamerra di Pisa.

In attesa di regolare processo, il Gip ha deciso di scarcerare il sergente della Gamerra “perchè non sussisterebbe più il pericolo di fuga dall’Italia dal momento che sono stati depositati al giudice entrambi i passaporti (italiano e americano). “Io devo lavorare, ho bisogno di lavorare”- pare abbia riferito il Panella ai giudici, per mezzo dei suoi legali, che alla fine hanno concesso la scarcerazione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com