breaking news

Siracusa| C’è confusione tra Asacom e Ata

Siracusa| C’è confusione tra Asacom e Ata
Sindacale
'
0

Scade a fine anno scolastico il servizio per disabili. I lavoratori chiedono chiarimenti all’Ars su ruoli, competenze e retribuzioni
Con l’avvio del servizio, i lavoratori Asacom pensano già al nuovo anno. Sembra oramai essere certo che la prossima settimana le cooperative verranno chiamate a proseguire il servizio nelle scuole fino alla fine di questo anno scolastico, ma l’impegno del CO.PRO.DIS. non finirà. A dire il vero si gioca a seguire la parte più importante, che sarà quella di fare in modo di dover ritrovare da qui a qualche mese a riparlare di diritti negati e di fondi da dover ricercare come in una caccia al tesoro. “Un fronte unitario, un coordinamento di associazioni di famiglie quindi di utenti , quale è il CO.PRO.DIS. , unico organismo titolato a chiedere ed ottenere nelle sedi opportune , -dice il comitato Asacom – questo siamo stati e siamo stati ascoltati dobbiamo dirlo anche per il nostro modo di porci che crediamo abbia fatto la differenza: senza interessi e fuori da colori politici. Per questo ringraziamo il Commissario che ha capito da quali interessi eravamo mossi e la Deputazione Regionale che ci ha sostenuti , i Funzionari che insieme a noi si sono rammaricati quando le notizie non erano rosee ed hanno tirato un sospiro di sollievo quando le cose sembrano volgersi ad una soluzione , come oggi, anche se la soluzione non è delle migliori perché subiremo una riduzione di ore fino a fine anno, ma riusciamo pure a capirlo. Non finiremo invece di sollecitare l’ARS che in tutta questa vicenda ci è sembrata la più dormiente , benché la più sollecitata pronta un’altra nota per Baccei , Lantieri e Miccichè. Solo pochi giorni , speriamo fiduciosi, oramai in attesa della delibera esecutiva con cui le cooperative saranno chiamate a riprendere il servizio , giorni necessari per avere riscontro al quesito che l’ex provincia ha rivolto alla ARS in merito a l’invio di somme finalizzate. Somme finalizzate appunto, è ciò che abbiamo chiesto già quasi un mese fa in visita all’ ARS, cioè che le somme per servizi ai disabili vengano svincolate da leggi finanziarie, e che vengano congelate , blindate , senza subire spostamenti di sorta. Questo sarà il nostro prossimo obiettivo, oltre certamente individuare , alla luce dei nuovi cambiamenti , a chi sarà assegnata la competenza del servizio ASACOM . Altro obbiettivo non meno importante è quello di fare chiarezza sulla troppa confusione che si è creata tra competenze del personale A.T.A. e competenze degli assistenti ASACOM , tra assistenza di base ed assistenza specialistica , tra competenze ora del MIUR ora degli EE.LL, e per questo chiederemo aiuto al GLIP ( gruppo di lavoro interistituzionale provinciale presso ufficio scolastico provinciale), organismo a cui partecipano ASP, COMUNE , ex PROVINCIA e le Associazioni più rappresentative compreso appunto il Co.Pro.Dis”. Lo rende noto Lisa Rubino Presidente Co.Pro.Dis. 

 

Please follow and like us:
error0
fb-share-icon20
Tweet 20
fb-share-icon20

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com