breaking news

Siracusa| “Cementifici, schiaffo alla salute pubblica”

Siracusa| “Cementifici, schiaffo alla salute pubblica”
Cronaca
0
Patti (Verdi): “Cementifici impianti industriali altamente inquinanti, equipararli agli inceneritori non è un vantaggio”.

Discariche ormai sature. E allora dove scaricare? Secondo il piano ambientale di emergenza varato dal governo Crocetta si ricorrerà ai cementifici quale surroga degli inceneritori. Una scelta che fa saltare su tutte le furie gli ambientalisti e che andrebbe ancora una volta a minare, qualora ce ne fosse bisogno, il territorio già martoriato di Augusta dove insistono ben due cementifici. Secondo Giuseppe Patti, il Consigliere Nazionale Federazione dei Verdi, “i rifiuti nei cementifici sono uno schiaffo alla salute dei siciliani. I cementifici sono impianti industriali altamente inquinanti ed equipararli agli inceneritori non è un vantaggio. Infatti per gli inquinanti gassosi i limiti di emissione dei cementifici sono da 2 a 9 volte maggiori rispetto a quelli degli inceneritori classici mentre per i microinquinanti (diossine e metalli pesanti) i limiti sono gli stessi. Questo vuol dire che i cementifici inquinano molto di più con un aumento almeno triplo di Co2 rispetto ad un inceneritore classico (dati associazione medici per l’ambiente). Bruciare i rifiuti non è mai una soluzione sostenibile, sotto nessun profilo. I rifiuti non vanno bruciati ma vanno avviati al recupero di materia, ma la politica ha preso una strada diversa, pur ricevendo pareri negativi dalle commissioni parlamentari competenti in materia, nella passata legislatura la commissione Sanità aveva espresso più di una perplessità nell’accettare la proposta del ministro all’ambiente Clini, proprio sull’ipotesi che adesso il presidente Crocetta si accinge ad avviare! Alle lobby dei cementifici conviene bruciare i combustibili solidi secondari (Css) ricavato dalla frazione secca dei rifiuti con l’aggiunta di altre componenti perché costano meno dei combustibili fossili, perchè è il modo che hanno per sopravvivere, ma non lo possono più fare sottraendo risorse alle comunità perché i rifiuti sono delle risorse”.

Please follow and like us:
error0
fb-share-icon20
Tweet 20
fb-share-icon20

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com