breaking news

Siracusa| Consiglio comunale, in aula alle 15 per il caso IGM

30 Novembre 2018 | by Redazione Webmarte
Siracusa| Consiglio comunale, in aula alle 15 per il caso IGM
Cronaca
0

Consiglio comunale rinviato a domani mattin. Alle 15 altra convocazione per la vicenda raccolta rifiuti

 

Il Consiglio comunale torna in aula domani in seconda convocazione, sempre alla 10, per la trattazione dei punti all’ordine del giorno non esitati nella seduta odierna, incentrata tutta sulla vicenda della raccolta dei rifiuti. In apertura di seduta i consiglieri hanno infatti chiesto al Presidente la trattazione dell’argomento che, non essendo posto all’ordine del giorno, per Regolamento, non sarebbe potuto essere trattato se non in un’apposita nuova seduta consiliare. A seguito di una capigruppo straordinaria, il Presidente Moena Scala ha convocato una nuova seduta consiliare per domani pomeriggio alle 15 con un unico argomento all’ordine del giorno, quello delle “Problematiche di igiene urbana”. Sarà presente in aula il sindaco, Francesco Italia.

La seduta odierna, per mancanza del numero legale, è stata rinviata a domani, sabato 1 dicembre, sempre alle 10, in seconda convocazione. Tra i punti all’ordine del giorno due variazioni di bilancio: la prima riguardante le spese di manutenzione straordinaria all’edificio Mae del cimitero dove si è verificato il cedimento di una parte di solaio posto a copertura dei loculi; la seconda impegna spese relative ai servizi connessi al randagismo. Ci sono poi un atto di indirizzo, primo firmatario Francesco Zappalà, che impegna la Giunta all’istituzione di un “Ufficio trasparenza”; ed un ordine del giorno, primo firmatario il consigliere Carlo Gradenigo, riguardante l’impatto sul territorio del D.L. 4 ottobre n.113 in materia di immigrazione e sicurezza.

Il gruppo consiliare Democratici per Siracusa stigmatizza l’atteggiamento di una larga parte del Consiglio comunale che ha deciso di abbandonare l’aula. “In questo caso sono venute meno le responsabilità a cui sono stati chiamati – dicono Buccheri, Buonomo e Costantino – facendo cadere il numero legale e ribaltando quanto deciso durante la conferenza dei capigruppo avvenuta durante lo svolgimento del Consiglio comunale di oggi”.

Al monento dell’appello erano presenti i seguenti consiglieri: Bonafede, Buccheri, Buonomo, Burgio, Catera, Costantino, Gentile, Gradenigo, Impallomeni, La Mesa, Pantano, Spadaro, Trigilio e Zappalà.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com