breaking news

Siracusa| Consiglio Comunale. Oggi si parlerà anche del capo di gabinetto “esterno”

20 Novembre 2018 | by Redazione Webmarte
Siracusa| Consiglio Comunale. Oggi si parlerà anche del capo di gabinetto “esterno”
Politica
0

Indefendibile la posizione degli assessori e dei dirigenti. La maggioranza è stata composta di fronte alle lagnanze dell’opposizione ma non ha potuto difendere l’amministrazione Italia dinnanzi a questa empasse.

Mancavano i veri interlocutori. Per questo oggi si ritornerà in aula per dibattere il punto nodale coi giusti equilibri politici e le presenze adeguate, la patata bollente è il capo di gabibetto, ieri assente Michelangelo Giansiracusa, su interrogazione del consigliere comunale Salvatore Castagnino: “perchè avvalersi di esterni?”. Anche la nomina di Giovanni Cafeo, sotto la sindacatura Garozzo, destò scalpore all’epoca e la sua retribuzione.

Altro punto quello della pericolosità per i pedoni su via Riviera Dioniso il Grande (su proposta di Carlo Torres) e su via Unità d’Italia (Michele Buonomo) che si interseca con altro punto pericoloso via Cuma. Su via Riviera Dioniso il Grande ci scappò il morto. Si chiede l’introduzione dei dossi e dissuasori di velocità. Si parlerà anche di mancanza di pubblica illuminazione lungo la provinciale che costeggia le Mura Dionigiane da Villaggio Miano a Belvedere, che versa completamente al buio da sempre. “Ho parlato con la Prefettura in mancanza della risposta dell’ex Provincia in seguito ai furti di cavi di luce. Il Comune potrebbe prendere in gestione quel tratto di strada visto che l’ex Provincia non può attualmente intervenire per le note vicende”.

I consiglieri comunali del gruppo “Amo Siracusa”, Torres, Favara e Mangiafico, esprimono soddisfazione per l’impegno assunto dal vice sindaco Randazzo circa la soluzione del problema dell’alta valocità su riviera Dionisio il Grande.  La questione è stata affrontata ieri sera in consiglio comunale grazie a un’interpellanza presentata dal gruppo “Amo Siracusa”. L’oggetto della richiesta è l’installazione di limitatori lungo il primo tratto di riviera Dionisio il Grandre, al fine di ridurre sensilbilmente la velocità di tutti i veicoli transitanti nel suddetto tratto di strada, già oggetto di diversi incidenti, a volte anche mortali.

Tale richiesta è nata a seguito di una petizione presentata da alcuni residenti nel dicembre 2016, ma rimasta senza risposta alcuna. Il consigliere Torres ha interpellato l’amministrazione e l’assessore al ramo, nella persona dell’avvocato Randazzo, chiedendo allo stesso quale provvedimento l’amministrazione intenda adottare in merito alla problematica sollevata. Nonostante i dossi non siano più consentiti, l’amministrazione si è impegnata a trovare nel più breve tempo possibile una soluzione alternativa al problema, sia nella riviera Dioniso il Grande che nella via Unità d’Italia, strada ad essa parallela.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com