breaking news

Siracusa | Denunciati due extracomunitari trovati all’interno dell’area del Teatro antico romano

Siracusa | Denunciati due extracomunitari trovati all’interno dell’area del Teatro antico romano
Cronaca
'
0

Sono stati sorpresi all’interno dell’area archeologica di via Elorina, denominata piccolo teatro romano, due uomini di origine marocchina, rispettivamente di 37 anni e 31 anni, entrambi senza fissa dimora e risultati irregolari sul territorio nazionale.

I poliziotti delle volanti hanno denunciato i due per il reato di invasione di terreni inoltre il trentasettenne è stato anche denunciato per ingresso e soggiorno illegale nel territorio dello Stato mentre il trentunenne per inottemperanza al decreto di espulsione. Proseguono i controlli a coloro che sono sottoposti a misure restrittive della libertà personale, due i denunciati.  Agenti delle volanti, nel corso dei quotidiani controlli a coloro che in città sono sottoposti a misure restrittive della libertà personale, hanno denunciato un sessantaseienne, sottoposto al regime degli arresti domiciliari, sorpreso nella propria abitazione in compagnia di una persona estranea al nucleo familiare ed un trentaduenne anch’egli agli arresti domiciliari assente al controllo.

Ad Avola, la polizia contrasta lo spaccio ed il consumo di droga: una giovane arrestato un altro segnalato all’autorità amministrativa. Il contrasto al consumo ed allo spaccio di sostanze stupefacenti è realizzato oltre che a Siracusa anche nella sua provincia e questa volta ha dato i suoi frutti nella città di Avola. Agenti del Commissariato di P.S. di Avola hanno arrestato un giovane di 26 anni, già conosciuto alle forze di polizia, per detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente. L’attività d’indagine effettuata nella nota piazza di spaccio delle case popolari di Santa Lucia ed il fiuto del cane poliziotto Maoui del Reparto Cinofili di Catania hanno consentito di rinvenire, abilmente interrate, 23 dosi di cocaina. Il giovane, dopo le incombenze di rito è stato sottoposto agli arresti domiciliari. Nel medesimo contesto operativo un ventottenne è stato segnalato all’Autorità Amministrativa competente poiché sorpreso in possesso di marijuana.

A Pachino, invece, è stato denunciato un tunisino per aver violato le norme sull’immigrazione. Agenti del Commissariato di P.S. di Pachino, a seguito di un controllo effettuato in un caseggiato rurale in via Curcio, hanno rintracciato un cittadino tunisino senza fissa dimora. A seguito dell’identificazione, l’uomo era sprovvisto di permesso di soggiorno nel territorio dello Stato italiano e, pertanto, veniva denunciato e accompagnato presso il C.P.R. di Caltanissetta. Sempre a Pachino, una donna è stata denunciata per avere creato un profilo falso su facebook e offensivo nei confronti di un’altra persona. Inoltre, agenti del Commissariato di  P.S. di Pachino, a seguito di una celere attività di indagine, hanno denunciato una giovane donna di 19 anni la quale, per dissapori creatisi nei confronti della compagna di suo padre, creava un profilo falso su un noto social network utilizzando parole offensive nei confronti della vittima.

Please follow and like us:
error0
fb-share-icon20
Tweet 20
fb-share-icon20

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *