breaking news

Siracusa| Disperazione Sr Risorse, di nuovo su in torretta

8 Novembre 2016 | by Redazione Webmarte
Siracusa| Disperazione Sr Risorse, di nuovo su in torretta
Sindacale
'
0

Cosa è cambiato in dieci giorni? Domami atteso incontro palermitano in Commissione Bilancio con sindacati e delegazione lavoratori dell’ex Provincia e della società in house. Continua il presidio all’ex Consorzio Agrario: “Se non ci portano gli stipendi (7mesi) non scendiamo”.

650x50quinques

 

igm

Riesplode la rabbia dei lavoratori dell’ex Provincia Regionale e di Siracusa Risorse, la società in house dell’ente di via Roma. Stesso copione, stessa disperazione. Continua ancora la protesta eclatante sul tetto della palazzina della Polizia Provinciale, ancor più, 10 metri circa, un altro uomo abbarbicato sulla solita torretta dell’ex Consorzio Agrario a urlare il suo disagio. Ma chi dovrebbe ascoltarlo non c’è. La deputazione siracusana non c’è. Enzo Vinciullo ha convocato per domani a Palermo l’incontro coi sindacati ed una delegazione dei lavoratori siracusani. La sede è la Commissione Bilancio che lui presiede. Si cerca la condivisione massima, l’unità di intenti nel più breve tempo possibile perche frattanto di mesi ne sono passati ben sette. Sette mesi senza stipendio, senza soldi e dignità, con le rate del mutuo ammonticchiate. “Che si ricordino di essere umani – grida un lavoratore che inveisce contro i politici siracusani – come noi, che patiamo la fame e il freddo per colpa della burocrazia, dicono loro. Nessuno sa il vero motivo. Dove sta il nodo? Perche non ci danno gli stipendi? Siamo disperati, non sappiamo più cosa raccontare alle nostre famiglie. Perché a Siracusa sono andati 753 mila euro e ad Enna un milione di euro? Forse perche a Enna c’è una classe politica molto più capace e attenta? I nostri sono poco presenti e noi di qui non scendiamo sino a quando non vengono a portarci buone notizie”. Stesso copione come dieci giorni fa. Ma possibile che nel frattempo non è cambiato nulla? Il presidente Crocetta si era dimostrato sensibile alla problematica, annunciando 18 milioni di euro, di questi otto sarebbero andati al caso Siracusa. Ma da quel giorno nessuna novità in merito. Vinciullo, dal canto suo, aveva dato un suggerimento ai lavoratori insorti: fare pressing più che si può con la deputazione siracusana. Tutti dobbiamo essere d’accordo! Anche per questo i lavoratori avrebbero voluto alzare i toni della protesta, occupando la stanza del commissario Arnone in via Roma o l’aula consiliare. Stavolta non è stato possibile. Mancava l’autorizzazione….a scioperare. Già, senza il supporto dei sindacati impossibile manifestare nelle sedi istituzionali. Illegale. Ma i lavoratori di Siracusa Risorse non demordono: “Questo presidio da via Necropoli del Fusco non si smobilita, resteremo qui sino a quando non ci porteranno gli stipendi, il nostro pane. Non abbiamo nemmeno i soldi per la benzina per tornare a casa. Mentre loro (i politici) mangiano a sbafo a noi restano le pance vuote”.

 

Please follow and like us:
error0
fb-share-icon20
Tweet 20
fb-share-icon20

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *