breaking news

Siracusa| Divieto di avvicinarsi, ma torna a minacciare

4 Dicembre 2017 | by Redazione Webmarte
Siracusa| Divieto di avvicinarsi, ma torna a minacciare
Cronaca
'
0

Prescrizione violata e cosi i carabinieri di Cassibile lo portano a Cavadonna. L’uomo, ubriaco, non poteva avvicinarsi nei luoghi di abitazione della moglie e dei parenti.

I Carabinieri della Stazione di Cassibile, durante un servizio di controllo del territorio,  hanno tratto in arresto, per la violazione della misura cautelare del divieto di avvicinamento sia all’abitazione che ai luoghi frequentati dai parenti della moglie, Martino Amata, siracusano, classe 1970, operaio e pluripregiudicato.

Nello specifico, l’Amata, in evidente stato di ebbrezza alcolica, nonostante fosse sottoposto a tale provvedimento dal settembre dello scorso anno, non ha ottemperato agli obblighi imposti da detta misura cautelare recandosi presso l’abitazione di moglie e parenti e minacciandoli, tra l’altro, di morte.

Alla luce di ciò l’Autorità Giudiziaria, concordando appieno con l’attività investigativa condotta dei militari dell’Arma, ha immediatamente disposto che dopo le incombenze di rito eseguite presso il Comando Stazione Carabinieri di Cassibile, l’arrestato venisse condotto alla Casa Circondariale “Cavadonna” del capoluogo siracusano.

Please follow and like us:
error0
fb-share-icon20
Tweet 20
fb-share-icon20

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com