breaking news

Siracusa e Provincia | Cgil, Cisl e Uil: siglato protocollo con i Comuni del Distretto 46

26 Febbraio 2021 | by Redazione Webmarte
Siracusa e Provincia | Cgil, Cisl e Uil: siglato protocollo con i Comuni del Distretto 46
Sindacale
'
0

Secondo protocollo d’intesa sul welfare in provincia di Siracusa.

È stato siglato da Cgil e Spi Cgil, Cisl e Fnp Cisl e Uilp Uil e Uil Siracusa, guidate rispettivamente da Roberto Alosi e Valeria Tranchina, Vera Carasi e Vito Polizzi, e Luisella Lionti ed Emanuele Sorrentino, insieme ai Comuni del Distretto 46 che comprende i comuni di Noto, Avola, Pachino, Portopalo di Capo Passero e Rosolini. Il documento, sottoscritto da Corrado Bonfanti, sindaco di Noto, comune capofila del distretto, allarga anche a questa zona la promozione di politiche di sostegno mirando a potenziare il welfare pubblico come strumento funzionale per lo sviluppo economico e sociale.

Dopo quello siglato con i comuni della “Valle dell’Anapo”, il nuovo documento estende alla zona sud della provincia le proposte del sindacato per attenuare e ridurre i rischi causati dalla crisi economica e dal Covid. “Questi Comuni stanno condividendo un percorso necessario proprio per superare questo momento – hanno commentato i segretari – Una esigenza che dovrebbe essere colta da tutti e non temuta. Accorpare in un fondo unico e vincolato tutte le risorse destinate alle politiche sociali è l’auspicio maggiore e consentirebbe di programmare nel migliore dei modi tutte le iniziative sul territorio.

Anche la zona sud sta subendo la crisi e anche qui la perdita di posti di lavoro è rilevante – aggiungono ancora – Rilanciare e migliorare questo settore gioverebbe anche all’occupazione. Garantire l’assistenza in maniera professionale significa creare posti di lavoro. Il protocollo vuole essere strumento per garantire i servizi socio sanitari assistenziali anche alle tante famiglie che, purtroppo, hanno serie difficoltà di accesso agli stessi. La Pubblica Amministrazione deve rinnovarsi e garantire maggiore efficienza per sostenere al meglio lo sviluppo sociale ed economico attraverso efficaci politiche di spesa.”

Così come per il distretto “Valle dell’Anapo” anche per il distretto 46 sarà istituito un tavolo di lavoro permanente per analizzare gli obiettivi, monitorare le azioni, i processi e valutare i risultati raggiunti. “Le Organizzazioni sindacali, confederazioni e pensionati, – hanno aggiunto i segretari – hanno ribadito che sono nelle condizioni, a pieno titolo, di individuare le priorità del bisogno sociale attraverso una mappatura reale e aggiornata del territorio.

Ci sono ingenti risorse stanziate e destinate ai Distretti socio-sanitari – hanno concluso Alosi, Carasi, Lionti, Tranchina, Polizzi e Sorrentino – Si tratta di milioni di euro che possono migliorare la qualità della vita dell’intera comunità con asili, centri anziani, centri sociali, residenza popolare, assistenza socio sanitaria ad anziani e non autosufficienti e altro ancora. Ecco, tutto questo devono tenere in conto quei sindaci che ancora oggi manifestano qualche resistenza a siglare il protocollo. Il dopo emergenza sanitaria può ripartire da questo. Scelte importanti per una politica illuminata del dopo Covid.”

Please follow and like us:
error0
fb-share-icon20
Tweet 20
fb-share-icon20

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com