breaking news

Siracusa| Edilizia scuole. La palla ai deputati regionali

10 Gennaio 2018 | by Redazione Webmarte
Siracusa| Edilizia scuole. La palla ai deputati regionali
Senza categoria
'
0

“Inaccettabile quanto accaduto al Liceo Quintiliano”. Lo dichiara Angelo Greco, segretario di circolo del Partito Democratico Akradina-Grottasanta, molto preoccupato per le condizioni della scuola di via Tisia ma anche degli altri plessi della città.

Non è più possibile permettere condizioni di questo tipo, mettendo a rischio la vita degli studenti siracusani nei luoghi scolastici, dove appunto si suppone che essi stiano nel massimo comfort e sicurezza”. Ad intervenire sul caso Quintiliano anche Angelo Greco (foto), segretario di circolo del PD di Acradina Grottasanta. Nella sua nota fa appello ai deputati regionali affinchè reperiscano i giusti fondi per iniziare i lavori nei plessi scolastici che occorrono interventi urgenti.

“Dal punto di vista politico la misura è colma – esclama Greco – Non possono essere contemplate scuse di vario genere da parte della politica che siede nelle istituzioni. Il governo regionale si deve fare carico nel più breve tempo possibile di far pervenire i fondi per le scuole alla provincia, ente sempre più in difficoltà economiche ma titolare predisposto alla manutenzione degli edifici scolastici superiori di secondo grado.

“I parlamentari regionali siracusani devono premere e verificare affinché questo avvenga. Ognuno deve fare la sua parte in questa assurda situazione perché se gli ingranaggi non si muovono tutto insieme il meccanismo si inceppa. Ed in questo caso è ancora più pericoloso perché ad incepparsi è la politica e l’istituzione scuola.

La stessa politica deve prendere spunto dal discorso di fine anno del capo dello stato Mattarella in cui con orgoglio citava i ragazzi del 99 che per la prima volta andranno a votare, gettando appunto l’attenzione alle nuove generazioni. E non si può pensare di costruire nuove classi dirigenti del futuro se non si garantisce loro condizioni dignitose nel quale poter apprendere, formarsi ed imparare. “

“Per quanto mi riguarda”, dichiara infine Greco, “sono vicino alle proteste degli studenti e soprattutto alle due studentesse ferite dal crollo del contro soffitto, mi impegnerò a cercare di costruire ponti di contatto con le istituzioni, restando totalmente a disposizione degli studenti stessi.”

Please follow and like us:
error0
fb-share-icon20
Tweet 20
fb-share-icon20

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com