breaking news

Siracusa| Esclusi dal fondo “Sport e Periferie”. Altra possibilità il 17

8 Dicembre 2018 | by Redazione Webmarte
Siracusa| Esclusi dal fondo “Sport e Periferie”. Altra possibilità il 17
Politica
0

L’allarme lanciato da Meetup 5Stelle: “Rammaricati”.  Messina ha ottenuto i contributi per ben 13 impianti mentre quella di Siracusa nessuno.

Siracusa si trova esclusa dal contributo pubblico per gli impianti sportivi nel secondo piano pluriennale del fondo “Sport e periferie” 2017-2020 d.c.p.m. del 22 ottobre 2018. A livello nazionale erano stati stanziati contributi per un totale di 100.000.000 euro per interventi di rigenerazione di impianti sportivi. Si pensi che la provincia di Messina ha ottenuto i contributi per ben 13 impianti mentre quella di Siracusa nessuno. A darne notizia il Meetup Cinquestelle.

“Si tratta di una ulteriore occasione mancata, specie per gli impianti sportivi di Siracusa: svenduti o lasciati nel degrado a causa di un’amministrazione inidonea. Il Comune di Siracusa, ha preferito accendere ben quattro mutui per un totale di circa quattro milioni di euro per i campi sportivi di Belvedere, Cassibile, stadio Nicola De Simone e Via Pachino, aggravando così la già precaria situazione economica dell’Ente e penalizzando i cosiddetti sport minori, che in questi anni hanno dato tante soddisfazioni alla nostra città”.

L’assenza di una programmazione adeguata, con un analisi della domanda e dell’offerta che particolareggi i fabbisogni locali, ed una indagine che punti l’occhio sia sulle società praticanti che il grado di utilizzo delle varie strutture, fanno di questi impianti (monofunzionali per il calcio a 11) delle cattedrali nel deserto i cui alti costi di mantenimento, rispetto alle eventuali possibili entrate, creino insostenibilità economica a danno delle casse comunali. Si pensi, ad esempio, al campo Sportivo di Belvedere per il quale è stato acceso un mutuo della durata di15 anni, che comporta una rata di 5.000,00 oltre gli inevitabili costi di gestione mensile .

“In attesa della promessa riqualificazione della Cittadella dello Sport per finalità collettive di pubblico interesse, sempre nel rispetto della convenzione, attualmente è in corso la ristrutturazione del campo scuola Pippo di Natale per il quale si chiede il rispetto delle finalità del bando Sport e periferie, ovvero: la rimozione attraverso lo sport degli squilibri economici e sociali. Obiettivo, questo, che potrebbe essere reso possibile solo attraverso una politica di prezzi calmierati per l’accesso allo sport in particolare dei minori e gratuità per le fasce più deboli da inserire nel regolamento. Il lucro, non può essere accettato per gli impianti sportivi pubblici, comprese palestre scolastiche rivolte all’attività sportiva giovanile”.

La prossima scadenza del Bando “Sport e Periferie “, è fissata per il 17 dicembre; pertanto il Comune non dovrebbe perdere l’occasione di riqualificare le palestre e gli spazi delle scuole siracusane per la creazione di aree sportive sostenibili e polifunzionali.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com