breaking news

Siracusa| Federfarma rivuole gli stalli in Ortigia

Siracusa| Federfarma rivuole gli stalli in Ortigia
Cronaca
0
Fareambiente Siracusa condivide le dichiarazioni dei rappresentanti territoriali: “Noi facciamo servizio pubblico”

La decisione recente del Comune di togliere gli stalli alle strutture che ne avevano fatto richiesta specifica per la propria clientela divide in due parti il dibattito in città. Da una parte le farmacie per esempio a rivendicare il loro diritto di avere almeno i due classici posti auto liberi dinnanzi alle proprie strutture da destinare al carico e scarico e alla clientela di passaggio giusto perchè esercizi di interesse pubblico. Dall’altra parte anche i titolari di alberghi e ristoranti e altri esercizi commerciali similari, comunque di tipo privato, chiedono la possibilità di riavere gli stalli almeno due a disposizione dei clienti. Ma cosi non è . Il Comune non intende nemmeno fare le dovute distinzioni tra derivazione merceologica. Cosicchè dura lex, sed lex. Il problema dei parcheggi apre la polemica sull’accoglienza al turista in città. In Ortigia non è possibile parcheggiare, lo si sapeva, Dopo l’ accoglimento del ricorso, contro il comune di Siracusa presentato mesi addietro, che avrebbe dovuto portare alla revoca degli stalli per la sosta degli ospiti delle strutture ricettive, autorizzati illegittimamente dal Comune di Siracusa,  appare alquanto strano che stalli riservati a servizi di pubblico interesse, che non erano oggetto del ricorso presentato dal movimento, come le farmacie, siano stati soppressi mentre gli stalli riservati alle strutture ricettive siano ancora in essere, senza che sia stata modificata la segnaletica orizzontale e rimossa quella verticale.  Fareambiente Siracusa, già prima di presentare il ricorso, aveva chiesto che gli stalli, ad uso esclusivo per la sosta dei clienti delle strutture ricettive venissero modificati in stalli generici per la sosta breve per assicurare il carico e scarico in prossimità delle strutture ricettive, escludendo la possibilità che vengano riservati dei posti per il carico e scarico ad ogni singola attività. Per quanto riguarda tutte le altre attività, a cui il Comune di Siracusa ha revocato  o intende revocare i posti precedentemente assegnati, vale lo stesso principio, in modo che siano presenti dei posti adibiti alla sosta breve in prossimità di attività di pubblico interesse, come ad esempio le farmacie.  Appare comunque chiaro che sia più urgente risolvere le problematiche relative alle attività come farmacie, parafarmacie, ecc. che quelle delle strutture ricettive, in quanto le prime sono senza dubbio portatrici di un interesse pubblico ampiamente più diffuso rispetto alle seconde.

 

Please follow and like us:
error0
fb-share-icon20
Tweet 20
fb-share-icon20

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com