breaking news

Siracusa | GP, Indal si fa protagonista con un veloce Vaprio

19 Dicembre 2022 | by Redazione Webmarte
Siracusa | GP, Indal si fa protagonista con un veloce Vaprio
Sport
'
0

La Scuderia Indal Srl è l’assoluta protagonista del convegno di trotto andato in scena ieri pomeriggio, domenica 18 dicembre, sul veloce anello dell’Ippodromo del Mediterraneo di Siracusa.

Giornata di trotto che ospitava peraltro l’atteso GP Città di Siracusa: Invito dal montepremi di 40 mila euro circa, abbinato ad un TQQ. Il bravo Renè Legati avanza deciso con Vaprio, che ben si difende dall’attacco esterno del locale All Of Host, in una competizione sviluppata sul miglio e che registra la seconda migliore prestazione di sempre sulle piste del Mediterraneo: l’allievo di Gocciadoro è ad un decimo dall’eguagliare il record di Urbano Bargal stabilito nel tempo di 1.10.8. Corsa combattutissima con tanti soggetti in lizza per il podio; la spunta inaspettatamente un ben risvegliato Zap di Girifalco che riesce a non sbagliare e a dimostrare di avere buona condizione. Quarto e quinto posto vanno a Zefiro D’Ete e Usain Toll. La Quartè sfiora i 4 mila e 500 euro e la Quintè non viene decifrata al betting.

Indal protagonista anche del Premio Arazi Boko con Blumen Indal che prova a volare via, forzando l’andatura. Restano dietro Bora di Poggio e Stepping Spaceboy. Il Memory Gaia Cucinotta trova il poker di vittorie di Carlo Ferm sotto gli ordini e la maestria del driver Giuseppe Porzio Jr. Il portacolori della Gag Horse Srl guarda dritto e fermo la meta del traguardo; resiste agli attacchi di Carlino Wise L e Cacerola. Tutto secondo i pronostici per i primi successi… di Lazzara con Blue Train, di Buzzitta con Ella SM, di Zanca con Duchessa Op. La chiusura trova l’improvviso scatto di orgoglio di Calis LL con Di Maio in sulky che si impongono al più atteso Commento Luis e a Commander Daniel che, questa volta, non sbaglia. Nessuno vince la Trio.

Please follow and like us:
error0
fb-share-icon20
Tweet 20
fb-share-icon20
Visualizzazioni: 151

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *