breaking news

Siracusa| Granata anticipa e spiazza tutti. “Mi candido sindaco”

27 Gennaio 2018 | by Redazione Webmarte
Siracusa| Granata anticipa e spiazza tutti. “Mi candido sindaco”
Politica
'
0

Fabio Granata ha lanciato la sua candidatura a sindaco di Siracusa nel bel mezzo della presentazione dei candidati per le politiche del 4 marzo. Il vero lancio a febbraio in conferenza stampa: “Farò questa battaglia per la mia Siracusa Bellissima e per andare oltre questo centrodestra impresentabile e questo centro sinistra vecchio e mummificato”.

Il suo idolo “virtuale” è stato sempre Corto Maltese. Il suo slogan lo ha invece “rubato” ad un altro grande “dio del mare” dei giorni nostri, Enzo Maiorca: “Prua al mare!”. Fabio Granata ha deciso. E’ determinato, l’ha annunciato un’ora fa sui social ai suoi aficionados: si candiderà sindaco di Siracusa. Naturalmente, sotto la sua bandiera preferita: Diventerà Bellissima. Coerente col suo “verbo” che lo ha caratterizzato in queste ultime competizioni regionali, da “esterno”, senza candidarsi, al fianco del vincente Nello Musumeci, il governatore sicilianio di Diventerà Bellissima.

Certo che l’uscita pubblica di Granata ha un po’ destabilizzato in un momento in pieno fermento alla vigilia della campagna elettorale per le politiche del 4 marzo. Granata è chiaro quando parla di lotta “civica” per la sua Siracusa. Vuole fare il sindaco, senza pensarci su due volte. Non solo è chiaro che parla della Città, ma la sua candidatura taglia trasversalmente la scena di fronte a nomi “allucinanti” proposti dai partiti per le vicinissime nazionali.

“Farò questa battaglia per la mia Siracusa Bellissima e per andare oltre questo centrodestra impresentabile e questo centro sinistra vecchio e mummificato”. Lapidario l’incipit di Granata, che è stato già alla Camera e deputato-assessore regionale, da sempre, nel centrodestra.

Dopo una giusta pausa di riflessione e sulla scorta del successo elettorale, a cui  ha contribuito e non poco, del movimento di Musumeci e della sua elezione a presidente della Sicilia, Granata ora scende nell’agone ed esclama: “Lancerò una battaglia civica e politica intransigente per “rigenerare” Siracusa con le donne e gli uomini che ci staranno”.

Granata oggi rivendica la sua libertà di uomo e di politico, dopo un periodo abbastanza lungo di “disintossicazione” dagli ambienti politici di un tempo e da “vecchi amici” con cui ha sempre condiviso le sue battaglie elettorali. Granata fa chiaramente intendere che la sua resilienza è completamente scevra da accordi elettorali e figure arcaiche della politica di centrodestra. O centrosinistra.

Il suo è un habitus nuovo, cauto ambientalista (perchè sensibile anche alla giusta impresa)  e da legalitario sfegatato (da presidente commissione regionale Antimafia ed ex vice in quella parlamentare) Granata si presenta cosi ai suoi elettori di sempre ed a chi crede ancora nella fatidica svolta siciliana. Partendo dalla cives: “Senza condizionamenti, senza padroni – sono parole sue – solo in difesa dei beni comuni, dei cittadini, del popolo e dei diritti degli ultimi”. Parole pronunciate anche nel corso del suo tour siciliano e italiano con il suo Articolo 9 durante il quale la sua candidatura a sindaco era soltanto una ipotesi ventilata.

Insomma, Fabio Granata non si smentisce: anticipa e spiazza. E, comunque, il suo è solo un post. A febbraio il vero lancio ufficiale della sua candidatura. (r.t.)

Please follow and like us:
error0
fb-share-icon20
Tweet 20
fb-share-icon20

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com