breaking news

Siracusa | Il mondo del nuoto siciliano in lutto: è morto a 63 anni Marco Lappostato

Siracusa | Il mondo del nuoto siciliano in lutto: è morto a 63 anni Marco Lappostato
Attualità
'
0

Marco Lappostato, direttore della squadra di nuoto del TC Match Ball Siracusa, ci ha lasciato oggi all’età di 63 anni, dopo un brutto male contro il quale ha lottato con dignità e forza fino all’ultimo.

Il mondo del nuoto siciliano e italiano è in lutto per la sua scomparsa. Quella di oggi è una giornata triste, per tutti coloro che piangono la sua perdita. Cresciuto sportivamente nella Canottieri Ortigia, dove ha avuto una splendida carriera da dorsista e dove ha mosso i primi passi come allenatore di nuoto. Si è trasferito nel 1999, fortemente voluto da Umberto Cortese, al TC Match Ball di Siracusa e grazie al suo impegno è riuscito a costruire di sana pianta questa realtà nella quale e rimasto fino ad oggi. Lappostato ha cresciuto con amore e educazione sportiva, centinaia di atleti fino al ultimo instante della sua vita ha allenato e preparato programmi per tutti i suoi giovani atleti. Insieme ad un gruppo di atleti che lo seguirono nella sua nuova avventura come direttore del Centro Nuoto del Club, arrivano i primi grandi risultati nel 2012 con i Mondiali di Nuoto Master a Riccione, che ha visto trionfare la sua Atleta Oriana Burgio. Dal 2012 al 2018 ha allenato atleti come Miriana Bramante e Claudio Faraci, conquistando risultati a livello nazionale e mondiale.

Marco Ha voluto fortemente, con il suo grande amico Maurizio Breschi, la gara in Acque Libere con il mitico gruppo Master Ball denominata “Prua al mare” in memoria di Enzo e Rossana Maiorca. Marco amava seguire i suoi atleti con allenamenti sempre diversi e mai noiosi, instaurando con i ragazzi un rapporto prima che sportivo innanzitutto umano. Presente nella vita del Club è riuscito insieme al suo staff,  Oriana Burgio, il suo pupillo Salvo Massara, Elena Giuliana e Fabrizio Leonardi, a seguire fino all’ultimo giorno la squadra di ragazzi che, rimasti appassionati, nonostante le difficoltà del periodo emergenziale e della sua malattia, si sono stretti intorno a lui e alla società con grandissima dedizione. Ha lavorato fino all’ultimo per i suoi atleti lasciando i programmi di allenamento da seguire negli anni, e soprattutto, un patrimonio ideale e umano indelebile. “Ci lascia il nostro Capitano che ci ha fatto scoprire il Mondo del Nuoto e dell’Amore per lo sport come stile di vita. – dicono gli amici, colleghi e società natatoria – Tutta la nostra comunità si stringe alla sua meravigliosa famiglia alla moglie Olimpia ai figli Mattia e Giulia e alla sorella Paola”. Le esequie si svolgeranno domani alle ore 12 al Santuario della Madonna delle Lacrime di Siracusa.

Please follow and like us:
error0
fb-share-icon20
Tweet 20
fb-share-icon20

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com