breaking news

Siracusa| Il testamento di Zig Bauman ai giovani siracusani

Siracusa| Il testamento di Zig Bauman ai giovani siracusani
Cultura
'
0

Era il 2012 quando il sociologo arrivò a Siracusa per una lectio magistralis promossa dal Consorzio Universitario Archimede e dalla Facoltà di Architettura: “Mi auguro che i giovani siano in grado di raccogliere questa sfida e di saperla attuare al più presto. Ristabilire il matrimonio tra potere e politica significherà mettere al bando qualsiasi forma di supremazia da parte dei mercati che in questo momento regnano sovrani a dispetto dei veri problemi che sono di identità sociale non solo ed esclusivamente economica”.

Marzo 2012. Salone conferenze Museo Paolo Orsi, Siracusa. Quel giorno Il maltempo non riuscì a frenare l’entusiasmo dei fans del prof. Zygmunt Bauman in occasione della seconda ed ultima giornata di studi internazionali su “Modernità liquida in difesa di un paesaggio solido”. Il “dialogo” con Bauman si catalizzò su angosciosi interrogativi, uno fra tutti la globalizzazione che porta alla solitudine del singolo, e al rapporto Politica Potere che, a detta di Bauman, andrebbe recuperato e riconsoli dato. Questa la sfida, il grande messaggio che Bauman sentì quel giorno di lasciare ai giovani siracusani: “Mi auguro che i giovani siano in grado di raccogliere questa sfida e di saperla attuare al più presto. Ristabilire il matrimonio tra potere e politica significherà mettere al bando qualsiasi forma di supremazia da parte dei mercati che in questo momento regnano sovrani a dispetto dei veri problemi che sono di identità sociale non solo ed esclusivamente economica”. Bauman ebbe anche belle parole per la Sicilia: “il suo territorio che va difeso, per la sua cultura madre di tutte le culture del mondo. Trovo il paesaggio una risorsa fondamentale, ed il paesaggio siciliano nella fattispecie è straordinario”. Bauman raccontò che due giorni prima era stato a Noto e che rimase molto colpito dagli sforzi fatti dai siciliani di voler risolvere i problemi che li affliggono. Problemi anche questi caduti dall’alto: “Una grande storia la vostra, il teatro greco che ha influenzato tanto l’Inghilterra paese in cui vivo. Apprezzo anche i tanti progetti interessanti volti a conquistare una nuova vita e a riprendere , rimpossessarsi del passato glorioso per un futuro migliore”. Quella giornata di studi si aprì con i saluti di Roberto Fai del Collegio Siciliano di Filosofia, del preside di Architettura Carlo Truppi, del vice presidente del Consorzio Universitario Archimede, Giuseppina Ignaccolo (organizzatori dell’evento. Si partì da un assunto: “La globalizzazione esiste e dentro di essa stanno scritti la nostra esperienza e il nostro futuro”. Secondo Truppi diventa “imprescindibile riferirsi alla storia, il termine etnicità ha una forte valenza semantica al punto che diviene un diktat “naturalizzare la storia, presentare l’aspetto culturale che è sentimento di appartenenza come incitamento all’azione. Dobbiamo smetterla con lo stile internazionale e valorizzare invece le caratteristiche ambientali nostre. Non a caso, abbiamo attivato il Premio Quasimodo, per poesie ispirate all’architettura nel paesaggio”. Tutto questo per parlare di metamorfosi delle città europee”, libro che Truppi dedica all’amico comune con Bauman, il regista tedesco Wim Wenders, e che ripropone l’anima dei luoghi. “Non sempre le trasformazioni portano ad un miglioramento della vita – dice ancora Truppi – non è possibile che le radici culturali vengano rescisse da una modernità incontrollata. L’architetto ha un missione importante: dovrà progettare capendo ed esaltano la seduzione del luogo, riprendendo il pensiero di Truppi sull’identità. Non più costruire nuove città ma riqualificare le aree industriali dismesse”. La giornata venne chiusa dal regista attore Alessandro Quasimodo con una poesia del padre Salvatore, premio Nobel per la Pace.  (rosa tomarchio)

Please follow and like us:
error0
fb-share-icon20
Tweet 20
fb-share-icon20

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com