breaking news

Siracusa| “In piedi, uomini, davanti a una donna”

24 Novembre 2017 | by Rosa Tomarchio
Siracusa| “In piedi, uomini, davanti a una donna”
Cronaca
0

Nell’ambito della giornata internazionale contro la violenza sulle donne, il Libero Consorzio comunale, insieme alle associazioni del territorio, ha presentato due importanti iniziative: una panchina che ricordi le donne vittime di violenza e una mostra sulle donne “urlanti”.

La prima iniziativa stamattina al Palazzo del Governo di via Roma, all’interno del cortile, ha visto l’intitolazione di una panchina alle donne vittime di violenza. “Un gesto semplice ma allo stesso tempo significativo”, ha detto il commissario straordinario del Libero Consorzio, Giovanni Arnone, che insieme al prefetto Giuseppe Castaldo, al sindaco di Siracusa, Giancarlo Garozzo, alla presidente dell’associazione “La Nereide”, Adriana Prazio e al capo settore dott.ssa Antonella Fucile, ha svelato il testo della targa.

Una frase di William Shakespeare: “Per tutte le violenze consumate su di lei, per tutte le umiliazioni che ha subito, per il suo corpo che avete sfruttato, per la sua intelligenza che avete calpestato, per l’ignoranza in cui l’avete lasciata, per la libertà che le avete negato, per la bocca che le avete tappato, per la sue ali che le avete tarpato, per tutto questo: in piedi, signori, davanti a una donna”.

All’interno della biblioteca “Vittorini” una mostra fotografica, a cura dell’associazione “Focus”, dal titolo : ”Anime deturpate” che rappresenta la visione maschile del grave fenomeno di violenza. il progetto nasce dai fotografi Paolo Di pietro e Leonetti Emanuele che, con i soci della Focus il punto focale, hanno creato con personaggi volontari e a titolo gratuito sia le foto che il documentario. Immagini forti che raccontano il problema della violenza sulla donna. Violenza intesa come qualcosa di più profondo del significato letterale, che spesso rimane in un limbo di ferite e sofferenze, per molto tempo, se non addirittura per sempre. “Vorremmo sensibilizzare il pubblico ma più in generale, la gente, su questo tema, complicato, con immagini crude e realistiche” hanno commentato gli organizzatori.

All’interno anche una sezione speciale curata da Elena Flavia Castagnino dal titolo “Elettra e le altre” che riguarda la visione femminile. Al termine della presentazione delle due iniziative, all’interno della biblioteca “Vittorini” si è svolto un dibattito.

La giornata al Palazzo di Governo ha visto anche la partecipazione dell’Inda, con l’esposizione di alcune immagini d’epoca relative al mito di Elettra, interpretata da Piera degli Esposti, tratte dall’Archivio INDA per la Giornata Internazionale contro la violenza sulle donne 2017.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com