breaking news

Siracusa | Irregolarità nei controlli, il Giudice annulla la sanzione del ritiro della patente di guida

Siracusa | Irregolarità nei controlli, il Giudice annulla la sanzione del ritiro della patente di guida
Attualità
'
0

Con la sentenza n. 7 del 2022, del Giudice di Pace di Siracusa, accogliendo il ricorso dell’automobilista, ha annullato la sanzione irrogata del ritiro della patente per guida in stato d’ebbrezza.

Tema noto e molto ribattuto in tutta Italia soprattutto nel periodo estivo, infatti con l’intensificazione dei controlli delle forze dell’ordine sono tanti gli automobilisti a cadere nella grave sanzione del ritiro della patente. Basta poco per superare il limite consentito dalla legge. L’etilometro è diventato un mezzo di contrasto importantissimo per le Forze dell’Ordine. A seguito della sanzione amministrativa viene avviato anche il più grave processo penale. Tuttavia, questi controlli devono seguire una precisa procedura che tante volte purtroppo non viene rispettata.

“Sul punto è stato accertato in sentenza che l’apparecchio utilizzato non era revisionato, per cui la sanzione elevata è stata annullata e dichiarata inefficace. A nulla vale quanto scritto dalla polizia municipale circa “etilometro regolarmente omologato”, se nulla riferisce in ordine alla taratura periodica del mezzo di accertamento. – fa sapere l’avvocato Sebastiano Stefano Elia – Orbene, la taratura dello strumento deve essere effettuata annualmente da un laboratorio appartenente ad un Ente certificatore (il Csrpa, Centro Superiore Ricerche e Prove Autoveicoli) e l’esito delle misurazioni va riportato sul libretto metrologico dell’apparecchio. Mentre nel caso in fattispecie non viene riportato né dichiarato alcunché, afferma il Giudice, indizio sufficiente unitamente a quanto riportato primo a ritenere comprovato il malfunzionamento dell’apparecchio utilizzato nella circostanza”.

“La sentenza condivide l’orientamento della Corte Costituzionale in ordine all’obbligo di  taratura riportato con la pronuncia n. 113 del 2015. Conclusivamente l’Amministrazione pubblica è tenuta ed obbligata a fornire la dovuta prova dell’esatta esecuzione dell’accertamento, contrariamente la sanzione è nulla. Il rispetto delle regole vale, quindi, per tutti. Nel raccomandare ad ogni automobilista la massima prudenza si ricorda di evitare assolutamente alla guida l’assunzione di sostanze che possano alterare il proprio stato di lucidità”.

Please follow and like us:
error0
fb-share-icon20
Tweet 20
fb-share-icon20

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *