breaking news

Siracusa| La Città protesta domani contro il “Sistema”

7 Settembre 2018 | by Redazione Webmarte
Siracusa| La Città protesta domani contro il “Sistema”
Cronaca
'
0

Sistema Siracusa è indubbiamente il caso di corruzione politico-istituzionale più grave dopo Mani Pulite. Parti importanti dello Stato italiano conniventi e colluse a delinquenti professionali, hanno scandito i tempi della politica anche nella nostra città, con l’affaire Fiera del Sud, Openland e le villette dell’Epipoli.

L’indignazione contro Sistema Siracusa prende corpo. Domani avrà anche un’anima. I siracusani hanno deciso di farsi sentire e decidono di scendere in piazza, una marcia per protestare contro l’eventuale comportamento “giudiziario”. Come è noto, è in corso un processo che vedrà imputati magistrati, avvocati, politici di grido. Questa consorteria mafiosa poteva contare su rapporti ai massimi livelli. Le indagini hanno fatto emergere un impressionante sottobosco di rapporti torbidi e relazioni equivoche tutte volte a sobillare legalità ed interesse pubblico, in favore di gruppi di potere ben delineati, sovvertendo sentenze giudiziarie e verità processuali.

Solo il coraggio di otto valorosi magistrati, dell’ex Sindaco di Siracusa Giancarlo Garozzo e della sua Giunta, le cui denunce hanno portato alle indagini poi culminate con gli arresti dello scorso 6 febbraio, hanno permesso che tutto ciò emergesse. Oggi, Piero Amara e Giuseppe Calafiore, i due principali “protagonisti” della vicenda, hanno chiesto di patteggiare tre anni di pena e di restituire trentamila euro.

Il Sindaco di Siracusa Francesco Italia ha coraggiosamente incarnato il sentimento dei siracusani onesti, scrivendo al Presidente della Repubblica Mattarella ed al Ministro della Giustizia Bonafede affinché si oppongano a condanne tanto lievi, di cui la gente onesta, oltre a non condividere, non capirebbe. Siracusani impegnati nell’associazionismo che, negli anni, si sono schierati per la legalità e i movimenti cittadini intendono cogliere, condividere e rilanciare pubblicamente questo appello; diventandone interpreti e testimoni, estendendolo al Tribunale ove il prossimo 10 settembre dovrà decidere in merito.

Da ciò domani sabato 8 settembre alle ore 19 nello spiazzo antistante la chiesa del Pantheon di Siracusa, la cittadinanza attiva, le associazioni e i movimenti cittadini organizzeranno una manifestazione pubblica silenziosa rimarcando il loro dissenso per dare forza e senso alla loro protesta.

Please follow and like us:
error0
fb-share-icon20
Tweet 20
fb-share-icon20

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com