breaking news

Siracusa| “L’Inda da qui non si sposta”

14 Gennaio 2017 | by Redazione Webmarte
Siracusa| “L’Inda da qui non si sposta”
Politica
'
0

Il Ministro: “La gestione commissariale della Fondazione “Inda” sarà conclusa con l’approvazione del nuovo Statuto della Fondazione. Possibilità di approvarlo entro il 4 febbraio 2017, data di scadenza del commissariamento, che con gli obiettivi assegnati al Commissario Straordinario Pinelli”.

Risposta del ministro ai Beni Culturali Franceschini all’interrogazione del deputato siracusano Pippo Zappulla su gestione Istituto Nazionale del Dramma Antico di Siracusa.  Di seguito il testo integrale enunciato alla Camera. “Vorrei, al riguardo, preliminarmente precisare che, secondo le notizie fornite dalla Direzione generale Spettacolo, la gestione commissariale della Fondazione “Istituto Nazionale per il Dramma Antico” sarà conclusa con l’approvazione del nuovo Statuto della Fondazione. Coerentemente con questo obiettivo, la proposta di Statuto è stata formalmente inviata dal Commissario Straordinario in data 17 novembre 2016, previa consultazione informale avvenuta con gli uffici del Ministero, con il Ministro stesso e con i rappresentanti ufficiali delle altre istituzioni pubbliche membri della Fondazione, ovvero l’Assessorato al Turismo della Regione Siciliana ed il Comune di Siracusa. I tempi di consegna della proposta sono compatibili sia con la possibilità di approvarla entro il 4 febbraio 2017, data di scadenza del Commissariamento, che con gli obiettivi assegnati al Commissario Straordinario.  Con il Decreto Ministeriale del 5 febbraio 2016 è stato infatti richiesto al Commissario di concentrarsi, per i primi sei mesi del suo incarico, sull’avvio della stagione del presente esercizio che le problematiche in seno al CdA, così come evidenziate dalla verifica ispettiva disposta dal Segretariato generale del Ministero, rischiavano di compromettere e sull’applicazione di provvedimenti organizzativi adeguati a controllare e gestire meglio l’operato della Fondazione. Ambedue gli obiettivi sono stati pienamente colti e perseguiti dal Commissario. Relativamente alle collaborazioni e consulenze, il Commissario ha ritenuto importante dotare la Fondazione, a partire da maggio 2016, di una Commissione di quattro esperti di indiscusso livello nei campi della cultura classica, della gestione artistica, della gestione di istituzioni culturali e delle competenze legali. Le personalità in questione hanno svolto la loro attività a titolo gratuito, senza alcun onere per la Fondazione, che ha ottenuto ampi riconoscimenti anche grazie al livello e alla caratura degli esperti coinvolti. Inoltre, nell’ambito delle proprie competenze e funzioni, il Commissario ha assegnato consulenze operative, seguendo le procedure previste per le varie tipologie d’incarico dalla normativa vigente. Concludo rassicurando che, ove in esito all’esperienza commissariale emergesse l’eventuale esigenza di un intervento normativo, il Ministero dei beni e dell’attività culturali e del turismo si confronterà ampiamente, oltre che, naturalmente, con le Commissioni di merito, con gli Enti locali interessati, nel pieno rispetto delle specificità dell’Istituto”.

 

Please follow and like us:
error0
fb-share-icon20
Tweet 20
fb-share-icon20

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com