breaking news

Siracusa| Lunedì incontro su abusivismo e commercio

Siracusa| Lunedì incontro su abusivismo e commercio
Cronaca
0

Si parlerà anche di dehor con l’assessore Scrofani che si complimenta col nuovo presidente Confesercenti Vasques. “Non sarà impresa facile”.

Tempio di Apollo tiene indubbiamente lo scettro del commercio abusivo, ma viale Tisia non è da meno. Tante le segnalazioni dei commercianti del luogo sul grave fenomeno: la convivenza con l’ambulantato selvaggio relativo a qualsiasi tipologia merceologica. Dall’abbigliamento al frutta e verdura e cosi via con altre situazioni paradossali, come quella di arrostire peperoni in mezzo alla strada proprio di fronte i negozi invadendoli di odori di qualsiasi genere. Del fenomeno ovviamente è stato più volte informato pure l’assessore Scrofani che ribadisce: “non è impresa facile”.

Il primo incontro tra l’amministrazione comunale e il nuovo presidente di Confesercenti Giuseppe Vasques dovrebbe avvenire lunedì prossimo, quando l’assessore Scrofani incontrerà le categorie produttive per concordare una strategia comune nella lotta all’abusivismo commerciale e all’aumento di dehors privi di licenza. La riunione è stata convocata per lunedì alle 10,30 nella sede dell’assessorato (al quarto piano di via De Caprio 57). Parteciperanno, inoltre, Confcommercio, Cna, Casartigiani, il Consorzio Demetra; per il Comune ci saranno anche il dirigente del settore, Enzo Miccoli, il funzionario Giovanni Parisi, il comandante della Polizia municipale, Salvatore Correnti, e quello della Squadra annonaria, Santino Bruno.

 “Il fenomeno dell’abusivismo – afferma l’assessore Scrofani – è ormai dilagante e necessita di un intervento energico e sinergico che non può essere affidato solo all’aspetto repressivo. Sono certo che con i rappresentanti di categoria sapremo incontrarci sul comune terreno delle legalità e portare avanti iniziative condivise, maggiormente urgenti adesso che andiamo incontro all’estate.

So bene che si tratta di un percorso lungo e non privo di ostacoli ma sono determinato a non fermarmi. Davanti a violazioni così consistenti delle regole non si possono più accampare scuse o dire che mancano i mezzi. La lotta all’abusivismo – conclude l’assessore Scrofani – deve essere considerata una priorità perché rappresenta la pre-condizione per l’affermazione di un’economia sana e capace di creare sviluppo”.

 

 

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com