breaking news

Siracusa| MIlazzo, De Simone e Vinciullo pronti a rinunciare

Siracusa| MIlazzo, De Simone e Vinciullo pronti a rinunciare
Politica
'
0

I candidati sindaco Milazzo, Vinciullo (foto) e De Simone per amore di Siracusa pronti a un passo indietro per trovare un percorso quanto più unitario e condiviso possibile.

Come aveva fatto intendere giorni fa Massimo Milazzo, “la campagna elettorale è ancora lunga…verosimile che qualcuno possa fare un passo indietro”. Può accadere. Ed è proprio Milazzo che apre la pista delle probabilità. Lo segue a ruota Enzo Vinciullo che trova concorde un suo vecchio aficionados delle ultime competizioni regionali, il giovane candidato sindaco Damiano De Simone.

Prove tecniche per ricompattare il centrodestra? I giochi iniziano a farsi più chiari. La grande mente “politica” stavolta ha saputo giocare di fino. Dopo l’endorsement di Forza Italia per Ezechia Paolo Reale, e cosi di Evoluzione Civica (matrice di destra) e dei Popolari Autonomisti, il “passo indietro” di Vinciullo, Milazzo e De Simone (Quinta Stagione) potrebbe essere lo “scacco matto” al PD e ai temuti Cinquestelle.

Se, in finale, il centrodestra riuscirà a trovare l’amalgama di un tempo, aumenterebbero le probabilità di una schiacciante vittoria all’ultimo voto. Ed Ezechia Reale, il civio trasversale, diventando il vero ed unico candidato sindaco del centrodestra, riporterebbe la pax dentro all’interno della “vecchia” coalizione – stile corazzata Potionkin – dei tempi d’oro.

I tre candidati sindaco lo hanno detto a cuore aperto:Per amore della nostra città siamo pronti a fare un passo indietro alla ricerca di una soluzione quanto più unitaria e condivisa possibile. Lo dichiarano Massimo Milazzo, Damiano De Simone e Vincenzo Vinciullo: “Non siamo interessati a trovare soluzioni personalistiche, anche se consideriamo il massimo dell’onore possibile fare il Sindaco della città di Siracusa”.

I tre candidati fanno un appello ai loro elettori: “Invitamo quanti desiderano condividere la nostra idea ed il progetto ad esternare identica volontà, che è una ulteriore prova di amore e di dedizione nei confronti della gente e della città”. Ma non è ben chiaro però il nuovo ordine. Che potrebbe suonare: “Alt gioco, fermi tutti!”. Oppure: “Tutti per uno (solo)….”.

Please follow and like us:
error0
fb-share-icon20
Tweet 20
fb-share-icon20

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *