breaking news

Siracusa| Operazione “alto impatto”

28 Gennaio 2017 | by Redazione Webmarte
Siracusa| Operazione “alto impatto”
Cronaca
0

Vasta operazione dei Carabinieri, oltre 60 militari in azione, arresti, denunce, sanzioni, sequestri e controlli.

Si è trattato di un’operazione ad alta visibilità ed a forte impatto sul territorio con finalità preventive, una strategia innovativa, studiata allo scopo di contrastare episodi delittuosi riconducibili a fenomeni di criminalità predatoria e non, nonché di assicurare al cittadino, attraverso la presenza delle nostre numerose pattuglie, quel doveroso senso di sicurezza e rassicurazione. I controlli hanno riguardato molteplici settori, dalla sicurezza stradale a quella sul lavoro, dai furti agli stupefacenti, dall’igiene ambientale all’abusivismo commerciale; ringrazio, per la preziosa collaborazione che, ancora una volta, non ci hanno fatto mancare, l’ASP e la Polizia Municipale di Siracusa, il cui personale è stato impiegato, unitamente ai nostri reparti speciali, in mirate attività di verifica”, spiega il Comandante Provinciale, Col. Luigi Grasso.

Nelle ultime ore, e con particolare riferimento alla giornata di ieri, i Carabinieri della Compagnia di Siracusa, su disposizione del Comandante Provinciale, Col. Luigi Grasso, al fine di fornire una adeguata risposta alle richieste ed aspettative di sicurezza da parte dei cittadini, hanno attuato un vasto ed articolato servizio di controllo del territorio anticrimine che ha riguardato molteplici ambiti operativi nella giurisdizione della locale Compagnia e, con particolare riferimento, al comune di Siracusa. Le attività, a cui hanno preso parte oltre 60 Carabinieri tra militari dell’organizzazione territoriale, del Nucleo Investigativo, supportati da una unità aerea del Nucleo Elicotteri di Catania, oltre ai Carabinieri del Nucleo Ispettorato del Lavoro, del NAS di Ragusa, intervenuti con la collaborazione di personale dell’ASP e della Polizia Municipale di Siracusa, e personale dell’ENEL, sono state incentrate su numerosi posti di controllo alla circolazione stradale, controlli ad esercizi pubblici in materia di igiene alimentare, alle aziende agricole per prevenire furti anche aderendo a quanto stabilito nell’ultimo Comitato per l’Ordine e la Sicurezza Pubblica, ai cantieri edili e alle zone della città più isolate. L’attività si è conclusa con i seguenti risultati:

Nr. 7 persone arrestate:

  • Di Naro Francesco, siracusano, cl. 1963, coniugato, disoccupato;
  • Di Maria Giuseppe, siracusano cl. 1968, coniugato, disoccupato;
  • Fortezza Ernesto, siracusano cl. 1967, coniugato, disoccupato, con precedenti di polizia;
  • Fortezza Francesco, siracusano cl. 1973, coniugato, disoccupato, con precedenti di polizia;

poiché, venivano sorpresi dai Carabinieri all’interno di un’azienda agricola situata nelle contrade tra Siracusa e Floridia mentre stavano trafugando più di 300 kg. di agrumi; la refurtiva veniva interamente recuperata, sequestrata, e quindi restituita al proprietario dell’azienda agricola mentre i 4 arrestati venivano sottoposti al regime arresti domiciliari presso rispettive abitazioni;

  • Ranno Sebastiano, siracusano cl. 1987, celibe, disoccupato, pregiudicato, veniva rintracciato e tratto in arresto in esecuzione di un provvedimento di aggravamento di misura cautelare scaturito a seguito ripetute violazioni regime arresti domiciliari, a cui predetto era in atto sottoposto, accertate dai militari dell’Arma; l’uomo veniva associato casa circondariale siracusa;
  • Tiralongo Giuseppe, siracusano cl. 1976, celibe, disoccupato, pregiudicato, veniva rintracciato e arrestato su ordinanza di applicazione della misura cautelare degli arresti domiciliari, presso abitazione di residenza, per reati in materia di stupefacenti;
  • Rasizzi Scalora Angela, netina cl. 1974, residente nella frazione di Città Giardino, coniugata, casalinga, pregiudicata, veniva rintracciata e tratta in arresto in esecuzione di ordine di carcerazione in regime detenzione domiciliare emesso dal Tribunale di Sorveglianza di Firenze, dovendo espiare pena mesi 6 (sei) e giorni 22 (ventidue) reclusione e pagamento euro 600,00 (seicento/00) di multa, per reato di ricettazione commesso nel 2012 a Livorno.

Nel corso del medesimo servizio venivano altresì deferite a p.l. alla competente A.G., quale indagate, le seguenti persone:

Per detenzione a fini di spaccio di sostanze stupefacenti:

  • D., cl. 1995, residente a Floridia (SR), nubile disoccupata, poiché, esito perquisizione domiciliare, veniva trovata in possesso di circa 100 grammi di marijuana;
  • N., residente a Floridia (SR), celibe, disoccupato, con precedenti di polizia, poiché ad esito di perquisizione personale, veniva trovato in possesso di un involucro contenente 15 dosi di marijuana, per peso complessivo pari a 20 grammi circa, che custodiva interno tasca giubbotto;
  • G., siracusano cl. 1996, celibe, disoccupato, incensurato;
  • I., siracusano cl. 1995, celibe, disoccupato, incensurato;

in quanto, in seguito a controllo stradale e conseguente perquisizione veicolare, venivano trovati in possesso di involucro contenente 10 grammi circa di marijuana e di una somma complessiva pari a circa 40 euro, presumibile provento dello spaccio;

Per ricettazione:

  • D., siracusano cl. 1997, celibe, disoccupato, incensurato, poiché trovato in possesso di un telefono cellulare provento di furto;

Per furto di energia elettrica, per aver collegato direttamente alla rete pubblica Enel impianti elettrici delle rispettive abitazioni:

  • M., siracusano cl. 1969, disoccupato, con precedenti di polizia;
  • C., siracusana cl. 1976, casalinga, incensurata;
  • L., siracusana cl. 1947, pensionata, incensurata;
  • T., siracusano cl. 1948, coniugato, pensionato, con precedenti di polizia;

Per porto illegale di arma da taglio:

  • C. A., siracusano cl. 1996, disoccupato, con precedenti di polizia;
  • M., siracusano cl. 1996, celibe, disoccupato, con precedenti di polizia;

poiché, fermati ad un posto di controllo effettuato dai militari della Compagnia in prossimità di via Italia 103, ad esito perquisizione veicolare venivano rinvenuti, all’interno del vano portaoggetti del ciclomotore su quale viaggiavano, nr. 3 coltelli a serramanico di genere vietato;

  • E., siracusana cl. 1983, nubile, casalinga, con precedenti di polizia, poiché, ad esito di perquisizione personale, veniva trovata in possesso di un coltello a serramanico di genere vietato;
  • M., siracusano cl. 1987, residente a Floridia (SR), celibe, disoccupato, incensurato, in quanto, ad esito di perquisizione personale, veniva trovato in possesso di coltello a serramanico di genere vietato.

Per detenzione illegale di arma da taglio:

  • S., siracusano cl. 1969, coniugato, disoccupato, con precedenti di polizia, poiché, ad esito di perquisizione domiciliare, veniva trovato in possesso di un machete detenuto senza prescritta denuncia all’autorità di pubblica sicurezza;

Per guida senza patente, a seguito di reiterazione nel biennio della violazione:

  • G., siracusano cl. 1975, convivente, carrozziere, con precedenti di polizia,;
  • C. A., siracusano cl. 1996, convivente, disoccupato, con precedenti di polizia;
  • I., siracusano cl. 1995, celibe, disoccupato, con precedenti di polizia;
  • M. P., cl. 1987, residente Priolo Gargallo (SR), celibe, disoccupato, con precedenti di polizia;

Per inosservanza provvedimenti dell’autorità:

  • F., siracusano cl. 1968, per aver violato misura cautelare dell’obbligo di dimora, non essendo stato trovato, a seguito di un controllo, all’interno propria abitazione dove era obbligato a permanere;

Per vendita di alimenti in cattivo stato di conservazione:

  • C. S., siracusano cl. 1975, coniugato, commerciante, poiché poneva in vendita, presso proprio esercizio commerciale, prodotti alimentari in cattivo stato di conservazione.

Nell’ambito dei controlli effettuati dai militari del NAS di Ragusa, con il supporto dei Carabinieri dell’Arma territoriale, presso il mercato ittico di Siracusa, in due distinte circostanze, sono stati sequestrati oltre 30 kg. di prodotti ittici: in un caso perché posti in vendita da un commerciante non in possesso di licenza e in un secondo perché messi in vendita privi di tracciabilità. I 5 kg. di prodotti ittici sequestrati al venditore privo di licenza sono poi stati donati in beneficenza a una casa di riposo poiché il prodotto era accompagnato da documenti che ne consentivano la tracciabilità, mentre altri 25 kg. di pesce, privi invece di tracciabilità, sono stati sequestrati e destinati alla distruzione. Ad esito di un ulteriore controllo effettuato anche con la collaborazione della Polizia Municipale e personale dell’ASP di Siracusa, è stata sospesa una attività di ristorazione di Ortigia poiché le condizioni igienico sanitarie in cui venivano preparate le pietanze erano del tutto carenti.

I Carabinieri del Nucleo Ispettorato del Lavoro, sempre con il supporto dell’Arma territoriale, hanno invece proceduto al controllo di due cantieri edili operanti nel capoluogo: per una delle imprese sottoposta ad accertamenti, che stava lavorando ad una ristrutturazione di uno stabile di proprietà privata in zona Grottasanta, sono state avviate le procedure per la sospensione dell’attività a carico ditta operante poiché è stato accertato l’impiego, presso il cantiere, di due lavoratori in nero sui quattro presenti al momento del controllo. Inoltre sono state elevate sette sanzioni amministrative per importo complessivo pari euro 25.000 (venticinquemila), per violazioni riscontrate in materia di sicurezza sui posti di lavoro.

Nel corso dell’attività svolta durante i controlli stradali sono stati inoltre:

  • segnalati alla Prefettura, quali assuntori ex art. 75 d.p.r. 309/90, 16 persone trovate in possesso di sostanze stupefacenti per uso personale di cocaina, marijuana e ed hashish;
  • controllate oltre 300 persone e più di 200 veicoli;
  • elevate 39 sanzioni per infrazioni al Codice della Strada per un importo complessivo ammontante ad euro 32.700,00 circa e sottoposti a fermo/sequestro amministrativo 15 veicoli.

Questa tipologia di servizio di controllo del territorio finalizzato alla prevenzione e al contrasto dei reati di criminalità comune, in considerazione dei risultati conseguiti e del consenso riscosso dalla cittadinanza, verrà ripetuto in nevralgici e strategici periodi dell’anno.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com