breaking news

Siracusa | Prove di intesa tra Confindustria Siracusa e ADSP della Sicilia Orientale

Siracusa | Prove di intesa tra Confindustria Siracusa e ADSP della Sicilia Orientale
Attualità
'
0

In un incontro tra Confindustria Siracusa e ADSP della Sicilia Orientale, si è parlato anche della bonifica della rada di Augusta, ritenuta da entrambi “importante”. Diego Bivona: “va realizzata tenendo conto delle attività portuali in essere”.

Si è tenuto presso sede di Confindustria Siracusa un incontro con Alberto Chiovelli, Presidente della ADSP della Sicilia Orientale, Diego Bivona, presidente di Confindustria Siracusa. Presenti anche Domenico Tringali e Carmelo Di Noto, rispettivamente vice presidente delegato all’economia del mare, trasporti e logistica e direttore di Confindustria Siracusa, e il segretario generale ADSP Attilio Montalto.

Esprime soddisfazione Diego Bivona, che ha definito “molto proficuo” l’incontro in cui ha rimarcato la professionalità e l’esperienza di Alberto Chiovelli. “E’ indubbio – ha detto Bivona – che la sfida imperdibile dei fondi del Recovery Plan riguarda il Porto di Augusta, per il quale serve un impegno collettivo affinchè diventi “Porto Hub della Sicilia”, in particolare per la realizzazione del deposito di GNL che rappresenta un passo significativo verso la transizione energetica voluta dall’Europa e che potrà rappresentare un volano economico fondamentale per lo sviluppo delle attività portuali nel mediterraneo all’interno del corridoio scandinavo.

Altrettanto rilevante – prosegue   Bivona, sarà l’attuazione degli investimenti nelle aree retrostanti al Porto e ricadenti tra le ZES, dove occorrerà saper intercettare investimenti privati che possano far crescere il territorio e ridare fiato all’economia e al lavoro

Il presidente Chiovelli – conclude Bivona – ha espresso “piena condivisione di vedute” con il Presidente Bivona ed ha auspicato “l’estensione dell’ADSP della Sicilia Orientale includendo anche il porto di Pozzallo” e di essere d’accordo per il  “potenziamento del retro-porto di Augusta con investimenti infrastrutturali per i collegamenti ferro-gomma, oggi assolutamente deficitari, che fungano da ulteriore volano di sviluppo dell’area”.

Please follow and like us:
error0
fb-share-icon20
Tweet 20
fb-share-icon20

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com