breaking news

Siracusa| Province, la deputazione vigili su eventuali scippi

12 Dicembre 2017 | by Redazione Webmarte
Siracusa| Province, la deputazione vigili su eventuali scippi
Politica
'
0

In corso  la determinazione dei Collegi Elettorali. Vinciullo:  “La deputazione nazionale vigili per evitare scippi. Si rispetti l’integrità e l’identità territoriale”.

“In questi giorni, stanno per essere definiti i Collegi Elettorali delle varie Province. Faccio appello alla deputazione nazionale affinché vigili per evitare scippi, come era già avvenuto la volta scorsa, e affinché venga rispettata l’integrità e l’identità territoriale, respingendo le mire espansionistiche di altre province a danno della provincia di Siracusa”. Lo dichiara Enzo Vinciullo, Presidente della Commissione ‘Bilancio e Programmazione’ all’ARS.

“Nell’ultima determinazione dei Collegi elettorali, nel luglio 2015, la provincia di Siracusa era completamente scomparsa, perché una parte del territorio, Lentini, Carlentini e Francofonte, veniva assorbita dal Collegio Sicilia – 08, insieme ai Comuni di Gravina di Catania e Misterbianco e insieme ai Quartieri di Picanello e Cardinale, mentre la parte rimanente, compresa la città di Siracusa, veniva aggregata con Ragusa, nel Collegio Sicilia – 09.

La modifica intervenuta della legge elettorale e la discussione che, in questi ultimi giorni, sta avvenendo deve spingere tutti i deputati nazionali a fare quadrato e ad impedire che vi sia la riproposizione di scippi a danno della nostra provincia.Sono sicuro che, ha proseguito Vinciullo, i deputati dei vari schieramenti politici sapranno fare squadra, vigileranno e, insieme, impediranno che la nostra provincia possa subire l’onta dell’umiliazione politica di vedere una parte del nostro territorio assegnato a Collegi non omogenei.

Chiedere Collegi omogenei per territorio, per storia, per aspetti di natura economica e sociale, per identità culturale e per rispondenza con il Collegio regionale sia un fatto a cui nessuno possa sottrarsi, quindi, ha concluso Vinciullo, una volta tanto, nel fare squadra insieme, i nostri rappresentanti istituzionali sappiano far valere le ragioni del diritto, della storia, dell’economia e della rappresentanza territoriale”.

Please follow and like us:
error0
fb-share-icon20
Tweet 20
fb-share-icon20

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com