breaking news

Siracusa| Quasi 300 mila euro per le case popolari di via Algeri

Siracusa| Quasi 300 mila euro per le case popolari di via Algeri
Politica
0

Quasi 300 mila euro per le case popolari di via Algeri 86, via Algeri 78 e via Cassia 69. Lo comunica l’ex presidente della Commissione Bilancio Ars Vinciullo.

Arrivano le risorse per consentire all’Istituto Autonomo per le Case Popolari di Siracusa di completare o di concludere i lavori per le case popolari di via Algeri 86, via Algeri 78 e via Cassia 69 a Siracusa. Lo comunica Vincenzo Vinciullo. Come si ricorderà, con l’entrata in vigore della “Legge Lupi”, la Sicilia è stata, fra le Regioni d’Italia, quella col maggiore contributo statale.In provincia di Siracusa, grazie all’ottimo lavoro delle IACP della nostra provincia, si è ottenuto un numero importante di contributi, durante la scorsa Legislatura, che, adesso, continuano a produrre i propri effetti benefici, sia per la sistemazione delle case, quanto per la capacità occupazionale di tante persone che erano vittime della disoccupazione.

In particolare sono in arrivo: €90.167,00 per le case popolari di via Algeri n.78, Lotto 1, 3° S.A.L.; €89.188,03 per le case popolari di via Algeri n.86, ultimo S.A.L.; €114.774,00 per le case popolari di via Cassia n.69, 4° S.A.L. “Ricordo che, ha continuato Vinciullo, per sbloccare l’arrivo di queste risorse destinate alle case popolari interessate dall’odierno provvedimento da parte della Regione, ero stato costretto a presentare le interrogazioni n.3796, 3798 e 3799 del 20 aprile 2016 e ciò ha consentito di risolvere il contenzioso che si stava creando fra lo Stato e la Regione Siciliana.

Non posso non esprimere la mia soddisfazione per l’andamento delle procedure e per la lodevole attività della burocrazia regionale che, in questo caso, ha concluso Vinciullo, ha dimostrato di avere particolare attenzione nei confronti del territorio, emanando provvedimenti di assegnazione di risorse che consentono il pagamento delle ditte e, di conseguenza, gli stipendi degli operai delle ditte che forniscono il materiale”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com