breaking news

Siracusa| Quintiliano, finisce la protesta e arrivano i tecnici della Provincia

7 Dicembre 2018 | by Redazione Webmarte
Siracusa| Quintiliano, finisce la protesta e arrivano i tecnici della Provincia
Cronaca
0

Tre giornate di protesta al Liceo Quintiliano che hanno sortito una “mezza vittoria”. Meglio che niente, pochi fatti immediati ma la presa d’atto della Provincia e l’impegno di risolvere quanto prima i disagi legati alla carenza dei servizi igienici, attualmente due per tutto l’istituto a discapito soprattutto delle studentesse.

La Provincia invierà i propri tecnici per un sopralluogo sia nella centrale di via Pitia che nella succursale ospitata nell’edificio “privato” di via Pitia (dove si lamenta il problema della mancanza di riscaldamento). I lavori che interessano il ripristino delle tubature dei bagni di via Tisia, fanno sapere i rappresentanti del Quintiliano Simone Brogna e Alessia Catinella, verranno svolti durante il periodo delle feste di Natale quando la scuola sarà chiusa, mentre quelli per il soffitto non più tardi di aprile (tempi dettati dalla parte tecnico-burocratica).

Più difficile, invece, la situazione per la succursale di via Pitia: l’impianto di riscaldamento attualmente non può essere avviato perchè, come si sa, mancano i fondi della Provincia che non è, però, proprietaria dell’edificio bensì è un privato (un noto professionista) al quale verrà presto inviato un elenco di tutte le criticità del caso.

“Abbiamo trovato i tecnici col preside che stavano facendo il sopralluogo per programmare i lavori per il nuovo sistema idraulico che permetterà di riaprire i bagni delle ragazze al pianterreno di via Pitia – fa sapere Simone – . La situazione piu complicata  è quella della sede di via Pitia, di proprietà di un privato – esordisce Alessia – presto anche lì verranno eseguiti dei controlli ad hoc e se la manutenzione sarà di competenza della Provincia si provvederà subito, altrimenti sarà stilato un programma riguardo a ciò che il proprietario privato dell’edificio dovrà affrontare. Il privato da parte sua dichiara di non aver mai ricevuto comunicazione da parte della Provincia”. All’incontro di ieri in Provincia erano presenti i rappresentanti di istituto, di consulta e dei genitori. (r.t.)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com