breaking news

Siracusa | Rifiuti abbandonati, il sindaco Italia si rivolge al prefetto Castaldo

Siracusa | Rifiuti abbandonati, il sindaco Italia si rivolge al prefetto Castaldo
Attualità
'
0

In agosto oltre 400 multe, ma non basta per debellare il fenomeno. L’amministrazione comunale sollecita la convocazione di un tavolo tecnico. Italia: «Necessari una seria riflessione e un forte richiamo al senso civico».

Appello al Prefetto. Il sindaco Francesco Italia, alla luce del dilagante fenomeno dell’abbandono indiscriminato dei rifiuti sul territorio comunale, ha chiesto la scorsa settimana al prefetto, Giuseppe Castaldo, la convocazione di un tavolo tecnico presso la Prefettura alla presenza di tutti i soggetti a vario titolo coinvolti e interessati, tra cui le forze dell’ordine, il Libero consorzio comunale di Siracusa e i Comuni di Avola e Floridia.

L’aggravio di costi per la rimozione. «L’abbandono incontrollato e il conseguente accumulo di tonnellate di rifiuti lungo le direttrici per il mare ha determinato il proliferare nel nostro territorio di vere e proprie discariche a cielo aperto che, con grande difficoltà e ulteriore aggravio di spese, abbiamo provveduto a rimuovere», dichiara il sindaco, Francesco Italia, che sottolinea anche il lavoro di controllo e di repressione svolto dalla Polizia ambientale.

Sanzioni per 24 mila euro. «Nei primi 27 giorni di agosto sono state elevate 401 multe, con sanzioni per 24 mila euro, per violazione delle ordinanze sul corretto conferimento dei rifiuti: un dato allarmante che impone una seria riflessione e un forte richiamo al senso civico da parte della cittadinanza. Al prefetto – conclude il sindaco Italia – ho rappresentato la situazione attuale, chiedendogli al contempo di farsi parte attiva per un’azione coordinata e congiunta di tutte le istituzioni interessate e delle forze dell’ordine al fine di arginare il fenomeno e trovare delle soluzioni condivise».

Please follow and like us:
error0
fb-share-icon20
Tweet 20
fb-share-icon20

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com