breaking news

Siracusa| Schiaccia la testa ad un gatto in via Trieste. Il bruto sarebbe un “satanista” -Video

23 Novembre 2018 | by Redazione Webmarte
Siracusa| Schiaccia la testa ad un gatto in via Trieste. Il bruto sarebbe un “satanista”<span class='video_title_tag'> -Video</span>
Cronaca
0

Scena da horror in via Trieste alle due di notte. Un uomo appassionato di “satanismo” avrebbe prima preso a calci e pugni un gattino e poi lo avrebbe finito schiacciandogli la testa con una violenta pedata. A ritrovarlo un militare che abita sul posto. Ilaria Fagotto, presidente di Attivisti nel Cuore Italia, denuncia in Procura il caso. Che non sarebbe il primo di una lunga serie in Ortigia.

Non sarebbe un clochard, come dapprima si era ipotizzato, ma un siracusano noto negli ambienti di Ortigia il presunto maltrattore di gatti che qualche sera fa avrebbe massacrato e ridotto in fin di vita un gattino. Ad inchiodarlo sarebbero state le immagini della videosorveglianza attualmente al vaglio degli inquirenti. Da sottolineare la collaborazione della gente e dei commercianti di Ortigia che hanno contribuito all’identificazione dell’uomo accusato di “gatticidio”.

Publiée par Rosa Tomarchio sur Vendredi 23 novembre 2018

L’uomo a cui si dà la caccia sarebbe un appassionato di satanismo, indosserebbe sempre maglie con su disegnate teschi e draghi e lo si vedrebbe spesso aggirarsi in Corso Matteotti e conversare con i clochard. Schiaccianti le prove video. Scene raccapriccianti (di cui evitiamo la visione con la pubblicazione del video). Erano circa le due di notte quando si vede dalle immagini che l’uomo in evidente stato di ebbrezza, inizia prima a prendere a calci un branco di cani, poi sfoga la sua violenza (o rabbia) contro un innocente gattino che gli si avvicina in cerca di fusa.

Violentissima  la reazione dell’uomo che inizia prima a prendere a calci il gattino, facendolo rimbalzare per quasi tutta via Trieste, poi compie l’estremo efferato gesto : con tutta la sua furia sferra calci schiacciando la testa del povero animale. E poi l’ultimo, definitivo calcio che fa rimbalzare il gatto su un portone dove resterà per qualche ora sino al rientro in casa di un militare che denuncia subito il rinvenimento.

Ad accorrere è la presidente di Attivisti nel Cuore – Italia. Ilaria Fagotto, che ci racconta la tristissima e gravissima vicenda e va dritta in Procura a denunciare l’accaduto con il filmato a supporto. Indagini ancora in corso da parte dei carabinieri. Della vicenda sono stati informati stamattina anche il sindaco Italia e l’assessore alla Tutela degli Aninali Fabio Granata. In allarme anche i residenti del centro storico: “L’uomo potrebbe essere violento anche con le persone”. 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com