breaking news

Siracusa| Scuola di via Villa Ortisi abbandonata, 16 classi e una palestra dimenticate

Siracusa| Scuola di via Villa Ortisi abbandonata, 16 classi e una palestra dimenticate
Politica
0

La scuola di via di Villa Ortisi e la palestra in stato di totale abbandono, nonostante oltre due miliardi delle vecchie lire spese. Il gruppo consiliare che fa a capo ad Enzo Vinciullo invoca le dimissioni dell’amministrazione Italia: “Tutti i finanziamenti ottenuti sono andati irrimediabilmente perduti”.

Questa mattina, per sollecitare l’Amministrazione Comunale a riappropriarsi della scuola, il gruppetto vinciulliano ha manifestato nei pressi dell’edificio scolastico di via di Villa Ortisi, alla presenza di tutti i rappresentanti della lista “Siracusa Protagonista”. A non essere utilizzate ben sedici classi e una palestra in uno stato di totale abbandono.

Enzo Vinciullo insieme ai suoi consiglieri comunali  Salvatore Castagnino, Fabio Alota e Mauro Basile ed al coordinatore del gruppo consiliare “Siracusa Protagonista” Alberto Palestro, stavolta documentano il tutto con le foto in cui si vedono chiaramente porte spalancate e le finestre rotte dell’edificio che permettono a chiunque di entrare e vandalizzare la scuola in qualsiasi momento, senza che la struttura sia protetta e tutelata. “Tutte le risorse da me impegnate, quando ero assessore all’Edilizia Scolastica – dice Vinciullo – tutti i finanziamenti ottenuti sono andati irrimediabilmente perduti. Il nuovo ascensore abbandonato a se stesso, l’impianto antincendio depredato, le porte tagliafuoco lasciate aperte a marcire, le vie di fuga mai completate, l’impianto di illuminazione mai messo in funzione e vandalizzato, gli intonaci caduti sono la prova oggettiva del fallimento di questa Amministrazione che è erede e figlia della precedente”.

“Sono stati spesi, ha dichiarato Vinciullo, 871.586,88 euro di finanziamenti regionali e statali, fatti arrivare quando ero assessore comunale della mia città e poi difesi stremamente da deputato, sono andati perduti 167.618,55 euro di fondi comunali perché l’Amministrazione  non ha trovato nemmeno il tempo di far mettere un catenaccio all’edificio scolastico, lasciandolo nelle mani di chiunque vuole vandalizzarlo e spogliarlo”.

“Fra tutte le vergogne, hanno proseguito Vinciullo, Castagnino, Alota, Basile e Palestro, vi è anche quella relativa al fatto che l’Amministrazione Comunale non ha chiesto nemmeno i fondi per completare la scuola, nonostante la precedente Amministrazione Comunale, fotocopia dell’attuale, avesse trovato perfino i progetti già pronti da presentare alla Regione, con la vergogna di essere l’unica città a non avere finanziamenti dalla Regione negli ultimi 5 anni”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com