breaking news

Siracusa| Si all’intitolazione dell’area marina a Enzo Maiorca

15 Novembre 2016 | by Redazione Webmarte
Siracusa| Si all’intitolazione dell’area marina a Enzo Maiorca
Cronaca
0

Nel giorno dei funerali cittadini di Enzo Maiorca nella maestosa e gremita cornice del Duomo, a cui hanno preso parte i vertici e lo staff dell’oasi marina siracusana, in omaggio all’indimenticabile testimonial dell’Area Marina Protetta del Plemmirio, arriva l’impegno del presidente dell’Ente Sebastiano Romano. La figlia Patrizia: “Intitolargli un Istituto di Studi per il Mare”.

medical_blogChiesa e piazza gremite. Hippy Hippy Urrà per Enzo. E uno striscione “Enzo sempre barra a dritta”. Cosi lo hanno voluto ricordare giovani e meno giovani in questa giornata triste ma anche di grande rinascita e speranza. A dare coraggio a tutti il sorriso della figlia Patrizia che ha incoraggiato i giovani tutti a seguire l’esempio di vita e di uomo di sport di un mito. Perchè è esattamente col sorriso e con la gioia che il mito Maiorca avrebbe desiderato immortalare questo oceanico abbraccio coi suoi concittadini che tanto lo hanno amato. Enzo Maiorca è stato paragonato ad Archimede. Un esempio per niente azzardato considerato il suo coraggio e la sua intelligente intuizione di andare oltre laddove la scienza aveva messo i paletti. Lui era oltre. A chi poi non sarebbe piaciuto avere Enzo Maiorca sindaco? Nel web sarebbe partita una petizione popolare di nomina a sindaco del re degli abissi nonostante la scomparsa prematura. Giusto per immortalare il suo nome a carattere cubitali, semmai ce ne fosse bisogno, sugli albi d’oro della Storia Patria e della Municipalità. Per fortuna, Enzo Maiorca non ha bisogno di tutto questo. Ha la culla più dolce e più grande ad accoglierlo, il suo mare. Ed è proprio al largo del Plemmirio che le sue ceneri troveranno per sempre dimora, nelle profondità di cui solo lui conosce segreti e misteri. Adesso tutta l’attenzione è concentrata sul “subito dopo”:  che ne sarà di Enzo Maiorca? Della sua memoria? Commuove intanto la presenza di tanti giovanissimi, studenti delle medie,  alla camera ardente. Cresceranno con questo ricordo meraviglioso. Potranno dire io l’ho conosciuto, c’ero alle sue lezioni di mare e di amore. E c’ero anche al suo ultimo saluto. Ma  Enzo Maiorca era il papà di tutti noi siracusani. A noi il compito di conservare la sua preziosa eredità ogni giorno e nel tempo che verrà. Il primo mattoncino tocca all’amata figlia Patrizia: in sua memoria un Istituto di Studi per il Mare. Una idea trasversale che trova consensi già dal PD di Alessio Lo Giudice e dall’ex collega di partito Fabio Granata (Maiorca fu senatore di Alleanza Nazionale). Ma è il popolo che dice il si più grande. E questo è ciò che conta. Perchè Maiorca E’ Siracusa. Nel giorno dei funerali cittadini di Enzo Maiorca nella maestosa e gremita cornice del Duomo, a cui hanno preso parte i vertici e lo staff dell’oasi marina siracusana, in omaggio all’indimenticabile testimonial dell’Area Marina Protetta del Plemmirio, arriva l’impegno del presidente dell’Ente Sebastiano Romano, congiuntamente ai partner che compongono il consorzio di gestione, per la intitolazione dell’oasi marina al “re degli abissi” siracusano. <<Enzo Maiorca ha incarnato per intere generazioni nell’immaginario collettivo il mare siracusano, e non solo – afferma il presidente Romano – ha amato profondamente e per tutta la vita i fondali del Plemmirio, e l’intero territorio che si affaccia su questo bellissimo specchio acqueo, per questo, insieme al sindaco Giancarlo Garozzo e al commissario del Libero consorzio dei comuni Giovanni Arnone, metteremo in pratica gli adempimenti necessari per l’intitolazione dell’Area Marina Protetta al nostro illustre concittadino. Nei fondali dell’oasi marina peraltro esiste già la Sirena di Sicilia, scultura ispirata alla figlia Rossana, diventata un amatissimo sito di immersione subacquea. Intanto, stiamo pensando anche alla realizzazione di una targa o di uno stele che troverà posto nella sala “Ferruzza-Romano”, nella sede del Consorzio Plemmirio, la stessa dove festeggiamo con una festa a sorpresa i suoi ottanta anni>>.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com