breaking news

Siracusa| Sistema SR, il PD aveva chiesto l’ispezione con l’Amoddio

10 Febbraio 2018 | by Redazione Webmarte
Siracusa| Sistema SR, il PD aveva chiesto l’ispezione con l’Amoddio
Politica
0

I vertici del PD siciliano: “Il quadro che emerge dal lavoro degli organismi inquirenti di Roma e Messina è inquietante”.

Nonostante sia necessario attendere l’esito dei procedimenti penali in corso, la portata delle accuse mosse sui metodi adottati dai soggetti coinvolti desta non solo preoccupazione ma anche rabbia anche nel mondo della politica. I segretari del PD, regionale e provinciale, Fausto Raciti e Alessio Lo Giudice, parlano di “asservimento” che pare emergere con tutta evidenza dalle funzioni e dei ruoli istituzionali a interessi particolari, contro i supremi interessi della nostra comunità.
“Se dovesse essere accertato, ad esempio, che il sistema descritto dagli inquirenti ha avuto la capacità di condizionare pronunce giudiziarie che hanno pregiudicato il Comune di Siracusa e i beni paesaggistici e ambientali del nostro territorio, saremmo di fronte a un gravissimo attacco alla nostra vita istituzionale e democratica – dicono i due esponenti del PD.
“Pochi mesi fa abbiamo, non a caso, sostenuto e difeso pubblicamente la richiesta dell’on. Sofia Amoddio di un’ispezione ministeriale volta a chiarire la situazione dell’istituzione giudiziaria siracusana. È questo il ruolo che dovrebbe assolvere la politica in casi come questo: nel pieno rispetto del principio della separazione dei poteri, a tutela dei cittadini e delle istituzioni stesse, essere vigili al fine di garantire il corretto svolgimento dell’attività  giudiziaria”.
“Per altro verso, siamo convinti di aver fatto bene a tenere sempre ferma la distinzione tra i giudizi politici e valutazioni di altro tipo che, invece, non competono alle forze politiche. Al di là degli esiti giudiziari della vicenda, è sicuramente un fatto positivo che le autorità competenti, attraverso le indagini compiute e i provvedimenti adottati, abbiano agito con vigore a tutela anche delle istituzioni che incarnano e consentendo a tutti noi di rinnovare la fiducia nell’attività della magistratura”.
Please follow and like us:
error0
fb-share-icon20
Tweet 20
fb-share-icon20

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com