breaking news

Siracusa| Sonatrach: Presentati i risultati della fermata di manutenzione 2019

Siracusa| Sonatrach: Presentati i risultati della fermata di manutenzione 2019
Attualità
0

“Riconsegniamo una Raffineria ancora più affidabile e dotata dei più moderni dispositivi di controllo che continueranno ad assicurare nel tempo sostenibilità ambientale e sicurezza”.

Ha esordito così l’Amministratore Delegato di Sonatrach Raffineria Italiana, Rosario Pistorio alla conferenza di presentazione che si è svola in Confindustria, l’Ente presieduto da Diego Bivona. Risultati che parlano positivo sulla grande fermata 2019 di manutenzione della Raffineria di Augusta, che ha visto coinvolte più di 100 ditte con oltre il 90% di maestranze locali con picchi di quasi 5000 addetti per un totale di circa tre milioni e mezzo di ore lavorate.

Abbiamo voluto condividere con tutto il territorio i risultati della fermata straordinaria di manutenzione e gli investimenti effettuati – ha spiegato l’amministratore delegato Rosario Pistorio, dopo la proiezione di un breve filmato sulle attività svolte in raffineria – analizzando i risultati dell’ultima manovra Sonatrach, partendo dal triennio 2007-2009 abbiamo registrato circa 1 milione e 300 mila ore lavorate in tre anni, con un picco di 1500 risorse. Dal 2013 al 2014 le ore lavorate sono state di 1 milione e 600 mila ore con un picco di risorse di circa 1800 unità esterne. Numeri importanti, che fanno riflettere, sia per l’azienda, ma soprattutto per il tessuto industriale. Se paragoniamo questi numeri a quelli del 2019 si intuisce perché abbiamo definito l’anno 2019 un “evento”, sia per la nostra società, sia per la zona circostante”.

“Il numero di ore lavorate, è stato di 3,5 milioni di ore complessive, tra operazioni di prefermata e fine fermata. 4339 sono state le timbrature del personale esterno alla raffineria, che sommato al personale interno, arriviamo a quasi 5 mila unità complessive che hanno lavorato contemporaneamente al sito. Il 90% per cento di quelle 5mila persone sono state maestranze locali. Se guardiamo invece gli investimenti, – ha proseguito – nel 2019 sono stati investiti quasi 200 milioni di euro nella manutenzione interamente con capitale Sonatrach. Numeri significativi che fanno riflettere sull’attività intensa e senza precedenti. 3000 valvole sostituite dall’inizio della fermata con 40 giorni di fermo totale, con interventi significativi tra cui la sostituzione di intere porzioni di apparecchiature degli impianti catalitici. Abbiamo lavorato a cuore aperto su 13 grandi macchine, ma anche interventi sulla sostenibilità ambientale, che è uno dei nostri valori imprescindibili, oltre all’installazione di bruciatori a bassa emissione e di nuova tecnologia“.

“Tutto questo per rimarcare secondo noi, uno dei valori fondamentali che è quello della sicurezza. – ha proseguito – Valore che, a differenza delle priorità, rimane immutabile, le priorità possono cambiare, in funzione del contesto economico, politico, sociale, ma il valore di un’azienda rimane per sempre”. Sicurezza del personale: “E’ l’indice che parametrizza gli eventi incidentali in base al numero delle ore lavorate che è stato di 27 casi di primo soccorso, incidenti che vanno dalla puntura di insetti ad altri un po’ più significativi, ma sempre monitorati e seguiti. Se riportiamo il numero di persone al numero di ore lavorate il trend ci rassicura e lo definiamo “eccezionale” per quella che è la storia della nostra raffineria”. La sicurezza dei processi lavorativi: “Ci siamo attivati con interfacce continue e interventi specializzati costantemente monitorati. Questi numeri li abbiamo fatti grazie a tutti gli attori attivi che hanno contribuito alla riuscita della fermata in sicurezza con circa 100 ditte presenti. Un ringraziamento va alle rappresentanze sindacali, che hanno consentito con un dialogo continuo di confronto per portare a termine l’operazione di manutenzione straordinaria”. Tutela dell’ambiente: “L’andamento degli investimenti realizzati con le migliori tecniche disponibili dal 2011 al 2019 hanno fatto registrare un abbassamento delle emissioni fino al 70 per cento, grazie all’utilizzo di strumentazioni all’avanguardia che monitorizzano le emissioni 365 giorni all’anno, e prevediamo per l’anno 2020 un ulteriore abbattimento”.

Sinergie col territorio: “Un continuo e costante dialogo con le autorità e le rappresentanze sindacali e la logistica in generale sono stati fattori decisivi oltre ai presidi con le forze dell’ordine nel corso della fermata di manutenzione. Pe agevolare la sicurezza nella viabilità, ci siamo presi carico di realizzare un decespugliamento delle strade che portavano all’accesso dell’area cantiere, interagendo con le autorità preposte, dal ministero dell’Ambiente, alla Prefettura ai Sindaci, al Libero Consorzio, Vigili del fuoco e Arpa, per tutte quanto riguarda le comunicazioni preventive e un coordinamento efficace ed efficiente”. Rappresentanze sindacali: “sempre disponibili con  incontri preventivi con l’Rsu di fabbrica e l’Rsa, con cui si è discusso dei piani di logistica, delle maestranze e dello scopo del lavoro. La vicinanza con i lavoratori è stata la vera chiave di successo”. Infine, il piano logistico integrato: “Con la creazione di nuove aree di logistica (spesi 3 milioni di euro), cantieri, di un magazzino dedicato, l’ampliamento delle aree adibite a parcheggio e strutture tensostatiche con 800 posti a sedere per i pasti alle maestranze e adibita anche per la sicurezza. Oltre al piano coordinato di navette per girare negli impianti senza utilizzo di autovetture private.  In sette mesi – ha concluso Pistorio – non abbiamo fatto solo la fermata, siamo stati sul territorio insieme a molti di voi, lo stare sul territorio non vuol dire un contributo a fondo perduto, vuol dire credere in una iniziativa, partecipare, ricevere il feed-back positivo è stato gratificante. Non è sufficiente soltanto vedere il proprio simbolo come strumento pubblicitario”. A margine di conferenza Rosario Pistorio ha ufficializzato alla platea, che il dirigente della Sonatrach Augusta, Salvo Bella, tra 5 giorni andrà in pensione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com