breaking news

Siracusa| Sr Risorse, la palla ora passa ai funzionari dell’ex AP

Siracusa| Sr Risorse, la palla ora passa ai funzionari dell’ex AP
Attualità
0

Incontro tra la Commissaria del libero Consorzio Comunale di Siracusa Carmela Floreno, le OO.SS. del terziario Filcams Fisascat Uil e UGL rappresentate al tavolo da Stefano Gugliotta, Teresa Pintacorona ,Salvatore Lantieri e Tonino Galioto.

Le OO.SS. unitariamente hanno espresso preoccupazione sugli effetti che potrebbero derivare per i lavoratori della partecipata, alla luce della richiesta di dissesto presentata dal Libero Consorzio di Siracusa, ed hanno chiesto un piano di rilancio della società partecipata Siracusa Risorse, mediante una totale rivisitazione del contratto di servizio proposto, oltre ad un incremento delle  somme previste a bilancio .

Le OO.SS. hanno evidenziato, fermo restando la funzione sociale della partecipata e la storia che negli anni l’ha indicata come società in house virtuosa, una responsabilità che grava sull’unica committente che non può presentare un contratto a prestazione e misura, che non sarebbe assolutamente sostenibile da una società che non gode di alcun ammortizzatore sociale.

E’ stato richiesto alla Commissaria Floreno di avviare i servizi che fino ad oggi sono rimasti al palo e che potrebbero contribuire a rendere parzialmente autonoma la società in House, come il servizio di revisione caldaie e, utilizzando le risorse professionali esistenti, ampliare i servizi come la TOSAP che potrebbero, attraverso il recupero delle tasse dovute per i varchi sulle strade provinciali, contribuire a incrementare le entrate certe per l’intero Ente.

Scongiurare la declassificazione della società preso atto la trasformazione della società  in house da società per azioni a s.r.l., è un punto essenziale che è stato posto  e che potrebbe essere raggiunto mediante una ricapitalizzazione della società Siracusa Risorse, anche alla luce del ridimensionamento del debito della società, proprio in ragione della dichiarazione di dissesto.

La Commissaria Floreno, ha ascoltato le proposte giunte dalle OO.SS. e preso atto che “ il contratto proposto a Siracusa Risorse  ha punti di fragilità”  e confortato dalle parole del segretario generale Alberto D’Arrigo che ha dichiarato “il contratto è suscettibile di miglioramenti e modifiche”, ha aperto di fatto una porta alle proposte delle OO.SS., pur ribadendo le difficoltà legate al bilancio triennale presentato.

Le  OO.SS. del terziario Filcams Fisascat Uil e UGL rappresentate al tavolo da Stefano Gugliotta, Teresa Pintacorona ,Salvatore Lantieri e Tonino Galioto hanno dichiarato: “Siracusa Risorse come le professionalità che la animano, è un bene che appartiene al Libero Consorzio anche perché svolge servizi pubblici essenziali che , stando la condizione di dissesto dell’Ente, alcuno può sostituire. Apprezziamo la Commissaria Floreno che ha dedicato alle OO.SS. una particolare attenzione, cogliendo lo spirito di collaborazione che le OO.SS. con i lavoratori di Siracusa Risorse hanno dimostrato al tavolo.  La palla ora passa ai funzionari del Libero Consorzio e dell’AD Romano, i quali avranno l’onere di riportare nel contratto di servizio tutte le proposte concordate al tavolo relazionale”.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com