breaking news

Siracusa| Trovato chi rapinò anziani in via Adda

9 Dicembre 2017 | by Redazione Webmarte
Siracusa| Trovato chi rapinò anziani in via Adda
Cronaca
'
0

L’uomo, dopo aver sorpreso all’interno dell’androne l’anziana coppia,  avrebbe spintonato con violenza la donna sino a farla rovinare a terra e, mantenendo le forbici all’altezza del collo, la minacciava di morte.

Agenti della Polizia di  Stato, in servizio alle Volanti della Questura di Siracusa hanno arrestato, nella flagranza del reato di rapina aggravata, Raffaele Fiscone, classe 1962, residente a Siracusa. In particolare, gli agenti sono intervenuti a seguito di una nota per una rapina appena consumata ai danni di una coppia di persone anziane (ottantenni) avvenuta all’interno di un condominio di via Adda.

Giunti sul posto, gli operatori notavano un soggetto che usciva da un portoncino secondario dell’edificio sulla via Brenta il quale procedeva a passo veloce in direzione di corso Gelone riuscendo a mantenere a debita distanza la volante con la complicità del senso unico della via imboccata.

Non appena giunto in corso Gelone gli operatori di altra volante, giunti in ausilio, riuscivano a bloccarlo e a disarmarlo delle forbici con punta acuminata che lo stesso teneva ancora in mano. Disarmato il soggetto era in possesso di circa duecento euro provento della rapina appena consumata.

Identificato per Fiscone, veniva tratto in arresto e condotto al carcere di Cavadonna. Il Fiscone è soggetto già conosciuto alle forze di Polizia per reati contro la persona e contro il patrimonio, l’uomo, dopo aver sorpreso all’interno dell’androne l’anziana coppia,  spintonava con violenza la donna sino a farla rovinare a terra e, mantenendo le forbici all’altezza del collo, la minacciava di morte se non gli avesse consegnato la collana. Successivamente, intraprendeva una colluttazione con l’uomo, rubandogli il denaro contenuto nel portafoglio.

Please follow and like us:
error0
fb-share-icon20
Tweet 20
fb-share-icon20

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *