breaking news

Siracusa | Un battello contro gli idrocarburi

19 Dicembre 2022 | by Redazione Webmarte
Siracusa | Un battello contro gli idrocarburi
Attualità
'
0

La Capitaneria di porto di Siracusa, durante l’incontro con gli alunni del Nautico sulla “Attività di prevenzione e contrasto di eventi accidentali da idrocarburi”, ha presentato il nuovo mezzo navale assegnato alla Guardia Costiera aretusea e dedicato alla tutela dell’Ambiente marino: il battello “GC B 149”.

Questa mattina, presso la sala conferenze del Consorzio Area marina Protetta del Plemmirio, si è tenuta una conferenza sulla tematica “Attività di prevenzione e contrasto di eventi accidentali da idrocarburi” nell’ambito della quale è stata coinvolta la Capitaneria di Porto Guardia Costiera di Siracusa e rappresentata dal Comandante, il Capitano di Vascello Sergio Lo Presti, e dal Capo Servizio Operativo: il Capitano di Fregata Enrico Martis. Uditori importanti della conferenza sono stati gli alunni del 5° anno dell’Istituto Nautico “A. RIZZA” di Siracusa. Il Comandante Sergio Lo Presti, nel ringraziare ancora una volta l’A.M.P. Plemmirio, nella persona del Presidente Patrizia Maiorca e tutti i settori tecnici ed ammnistrativi del Consorzio, per l’occasione concessa nel trattare le tematiche ambientali marine, ha evidenziato come l’argomento della prevenzione e contrasto agli eventi accidentali da idrocarburi è di primaria importanza specie in un contesto costiero assai suggestivo ed affascinante quale la costa siracusana, dove insistono anche zone di pregio come l’area Marina Protetta del Plemmirio, ma che allo stesso tempo è caratterizzata da un’intrinseca vulnerabilità e frangibilità che deve essere difesa attraverso un approccio comprensivo ed attento, da conseguire sia a livello istituzionale ma anche dei privati cittadini ed in particolar modo dalle nuove generazioni.

Quello di questa mattina è, infatti, un appuntamento di una lunga serie che la Guardia Costiera aretusea ha tenuto quest’anno con il coinvolgimento delle scuole siracusane, dai più piccoli a i più grandi, quale obbiettivo prioritario per strutturare e metabolizzare la positiva consapevolezza della “Cultura del mare”. Solo attraverso un utilizzo consapevole e corretto della risorsa mare, con le sue potenzialità e fragilità, è possibile garantire un’efficace tutela del patrimonio ambientale marino. L’intervento del Comandante ha, quindi, trattato il concetto trasversale di ambiente (interazione tra gli elementi naturali e le attività dell’uomo), la normativa internazionale e nazionale disciplinante la tutela del mare, per poi addentrarsi nelle attività di prevenzione e contrasto agli inquinamenti marini attraverso i piani di emergenza locali e nazionali. Dopo, il C.F. Martis ha illustrato il ruolo della Capitaneria di porto, le risorse strumentali e le attività di vigilanza espletata. Un focus particolare è stato dedicato all’entrata in servizio del nuovo battello GC B 149. Il nuovo mezzo, appartenente alla classe “Bravo” del Corpo ha una lunghezza di oltre 7 metri ed è spinto da due motori Mercury da 115 Hp, è stato realizzato secondo le più moderne tecnologie, garantisce elevati standard di impiego operativo ed elevate condizioni di sicurezza per gli operatori imbarcati (un “airbag” consente l’auto-raddrizzamento in caso di capovolgimento imprevisto, nonché la disponibilità di strutture idonee ad accogliere a bordo un team di sommozzatori). Con tale profilo il nuovo mezzo è in grado di assicurare maggiori funzionalità e capacità di comunicazione e scoperta rispetto al passato. L’evento è stato arricchito anche dalla presenza e dagli interventi tematici del Dott. Valerio Sammarini dell’ISPRA e dall’Ing. Michele Dell’Aira – responsabile P.O. Protezione Civile di Siracusa.

Please follow and like us:
error0
fb-share-icon20
Tweet 20
fb-share-icon20
Visualizzazioni: 218

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *