breaking news

Siracusa| X edizione del concorso nazionale “Creare con l’elettronica” 2016/2017

Siracusa| X edizione del concorso nazionale “Creare con l’elettronica” 2016/2017
Attualità
'
0

Vincitore nella sezione “Sensibilità al sociale” lo studente Lorenzo Riggi alunno della VA del liceo scientifico delle scienze applicate del Quintiliano di Siracusa.

Si è svolta sabato 27 maggio presso l’istituto Galileo Ferraris di Napoli la finale della X edizione del concorso nazionale “Creare con l’elettronica” 2016/2017. Questa edizione vede vincitore nella sezione “Sensibilità al sociale” lo studente Lorenzo Riggi alunno della VA del liceo scientifico delle scienze applicate del Quintiliano di Siracusa.

Lo studente ha presentato un dispositivo “SmartEyes” per l’assistenza di persone disabili affette da tetraplegia, attraverso cui è possibile realizzare un sistema domotico che consente al disabile di controllare diversi oggetti di uso comune in casa nella più completa autonomia.

Il movimento degli occhi e delle palpebre del disabile è utilizzato come sistema di comando per il controllo delle automazioni domestiche; questo è reso possibile attraverso l’utilizzo di una fotocamera, collegata a un Raspberry Pi 3 in cui è installato un software che si occupa dell’elaborazione delle immagini al fine di catturare il movimento degli occhi e delle palpebre e di tradurre questo in azioni; un display permette al disabile di interagire con il software e visualizzare i risultati delle sue azioni.

Molto soddisfatta la sua insegnante di matematica e fisica prof.ssa Ferro: “E’ stato emozionante anche per me; i premi in tutto erano quattro, distribuiti per categoria; Lorenzo è stato uno dei premiati, così come è avvenuto lo scorso anno. La sua passione e le competenze che in questi anni è stato in grado di maturare a scuola gli hanno consentito di ottenere queste belle soddisfazioni”.

Lo stesso Lorenzo non nasconde il suo orgoglio: “Ho lavorato in questi anni alla realizzazione di tanti progetti. Adesso, alle soglie dell’esame di stato, mi sento più pronto ad affrontare il grande salto nella vita”.

 

Please follow and like us:
error0
fb-share-icon20
Tweet 20
fb-share-icon20

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com