breaking news

Siracusa| XII regata dei quartieri storici dal 3 al 5 agosto

Siracusa| XII regata dei quartieri storici dal 3 al 5 agosto
Spettacolo
0

La Regata dei Quartieri Storici di Siracusa, conosciuta anche come “Palio del Mare” è una competizione sportiva, ma non solo, che trova scenario nel Porto della città di Siracusa.

Questo evento che rievoca la forma dei giochi panellenici, ha origini antiche, risalenti ai primi anni del XX secolo. Tra il 1930 e il 1940 alcuni pescatori iniziarono, quasi per gioco, a cimentarsi in delle gare con le loro barche a remi, i tradizionali buzzetti sarausani, lunghe circa otto o dieci metri. In conclusione, vinti e vincitori, si riunivano intorno alla tavola per festeggiare l’avvenimento. Una forma di celebrazione del mare le cui onde confondevano e, forse, confondono ancora il sacro con il profano.

In un ambiente reso infelice dalla guerra e dallo stato di assedio, in cui anche il gesto, antico e nobile, di andare a pescare in mare diventava una impresa, in un ambiente in cui non era concesso ai pescatori l’alzata di vela, per evitare di rendere il controllo delle coste ancor più difficoltoso, la gara tra i pescatori, unico momento di distrazione, divenne sempre più attesa dalla gente di Siracusa.

Pur in queste condizioni avverse la “semplice gara” diventò “evento” attirando sempre più persone dai paesi vicini prima e dalla Sicilia intera poi. L’irripetibile cornice di Ortigia, con tutto il suo indotto turistico, ne fa, oggi, festa di interesse internazionale. Questa attività che è certamente sportiva ma che tanto di sacro ha in sé, prende il nome di Palio del mare a partire dal 1955, e viene regolamentato dall’alto Patronato del Presidente della Repubblica.

In tempi più recenti il Palio del Mare di Siracusa ha assunto un ruolo sempre più caratteristico rievocando l’antica tradizione dei calafatari e delle loro imbarcazioni. Conservazione e memoria di antichi mestieri e di conoscenze antiche in un evento che è, per alcuni aspetti, anima della città. La competizione sportiva odierna ha conservato i titoli utilizzati inizialmente dagli equipaggi dei pescatori partecipanti, i quali prendevano il loro nominativo in funzione dell'”arte di mare” che gli apparteneva.

E così ritroviamo: i cunsari: pescatori che utilizzano il “conso” (un cesto grande e rotondo dove viene avvolto con sapienza un lungo “filo madre” cui sono annodati i più corti “bracci” il cui terminale è l’amo che, infine, viene ancorato ad un sughero che prende l’intera circonferenza del cesto); i nassaroli: pescatori che utilizzano come attrezzo la nassa; i rizzotti: pescatori che utilizzano come attrezzo la rete da pesca; i vulantinari: pescatori che utilizzano come attrezzo da pesca la lenza a mano o “bollentino”. i lluciaturi: pescatori che utilizzano come attrezzo lo specchio per vedere il fondo del mare, la lampara per fare luce e la fiocina per prendere il pesce.

I quartieri in gara sono 5 e si tratta dei quartieri storici che un tempo facevano parte della Pentapoli, ai tempi della Syrakousai siceliota. Competono dunque: Acradina, Epipoli, Neapolis, Ortigia e Tiche. Gli equipaggi in gara sono quindi 5, uno per ciascun quartiere, e sono formati da 4 rematori ed 1 timoniere. Ogni quartiere ha un proprio simbolo e colore che lo distingue nella gara. La partenza avviene dal Porto Piccolo e il quartiere vincitore del palio lo detiene per tutto l’anno, fino alla successiva regata.

Edizione 3/5 agosto Foro Italico Marina di Siracusa. Da qualche anno, la regata dei quartieri storici ha assunto nuova forma, potente e dinamica e si è arricchita di un contesto che non la priva della sua natura e che, anzi, la esalta. Lo sguardo è volto alla celebrazione del mare, della pesca e del territorio,  alla rievocazione in forma divulgata delle tradizioni marinaresche in un vincente ed entusiasmante coniugio con l’intrattenimento. Il villaggio della Regata è sintesi concreta del buon gusto con una attenzione particolare rivolta ai bambini, intrattenuti dagli animatori, ed all’esaltazione dei prodotti di eccellenza siciliana: esposizioni, degustazioni, convegni, show-cooking, sagra del pesce azzurro. Il tutto celebrato, come in forma di rituale aperto reinterpretato in chiave moderna, dalle musiche dei migliori artisti della nostra terra e non solo.

Programma 3 Agosto. Ore 18,00 Inaugurazione villaggio della Regata. Ore 19,30 “Il Rosso prezioso, storia del tonno in Sicilia” – Talk show a cura del Dipartimento della Pesca Mediterranea della Regione Siciliana – Interventi: Guido Mezzasalma. Dirigente Ufficio Territoriale della pesca di Pachino / Portopalo di Capo Passero

Paolo Campisi Azienda Campisi, Marzamemi. Maurizio Moceo Chef Ristorante “Macallè” Siracusa. Leonardo Catagnano Dirigente Servizio 4 Sviluppo Locale – Dipartimento Regionale Pesca Mediterranea. Dario Cartabellotta. Dirigente Generale – Dipartimento Regionale della Pesca Mediterranea. Edy Bandiera Assessore Regionale Agricoltura, Sviluppo Rurale e Pesca Mediterranea. A seguire cooking show con lo chef Maurizio Moceo e Carmelo Maiorca (Slow Food Siracusa)e degustazione di alalunga.

Ore 19,00 Circo Riccio Show – Intrattenimento per bambini. Ore 20,30Ascuta a mia. Storie di un’Isola.” A cura della Nuova Accademia Danzaria. Ore 21,30 Lorenzo Licitra in concerto. Vincitore XFactor 20174 Agosto Ore 18,00 Apertura Villaggio della Regata. Ore 19,30 “Parliamo di pesce azzurro” – Talk show a cura del Dipartimento della Pesca Mediterranea della Regione Siciliana – Interventi: Giuseppe La Rosa Dirigente Ufficio Territoriale della pesca di Riposto. Carmelo Maiorca  Slow Food Siracusa. Leonardo Catagnano Dirigente Servizio 4 Sviluppo Locale – Dipartimento Regionale Pesca Mediterranea. Dario Cartabellotta Dirigente Generale – Dipartimento Regionale della Pesca Mediterranea. Edy Bandiera Assessore Regionale Agricoltura, Sviluppo Rurale e Pesca Mediterranea. 

A seguire cooking show con lo chef Maurizio Moceo e Carmelo Maiorca e degustazione di pesce azzurro fritto all’olio extra vergine di oliva dei Monti Iblei. Ore 19,00 Circo Riccio Show – Intrattenimento per bambini. Ore 21,30 Live music: Giuseppe Mandalari Swing Quartet. 5 Agosto Ore 16,30 Circolo Nautico Tecnomare – Riva Porto Lachio Commemorazione Caduti in Mare. A seguire sorteggio delle corsie alla presenza della stampa.

Ore 18,00 Apertura Villaggio della Regata- Ore 18,00 Porto Piccolo – Riva Porto Lachio Partenza della Regata dei Quartieri Storici. Ore 19,00 Circo Riccio Show – Intrattenimento per bambini. Ore 19,00 “La storia della flotta aretusea nel rapporto con le risorse ittiche locali ed il loro impiego” – Talk show a cura del Dipartimento della Pesca Mediterranea della Regione Siciliana – Interventi: Salvatore Cataldi Dirigente Ufficio Territoriale della pesca di Vittoria/Scoglitti. Emanuele Schiavone Associazione “Il Gozzo di Marika”, Siracusa. Francesco Italia Sindaco di Siracusa. Fabio Granata Assessore alla Cultura e al Turismo di Siracusa. Dario Cartabellotta Dirigente Generale – Dipartimento Regionale della Pesca Mediterranea- Ore 21,00 Premiazione. Interverranno l’Assessore all’Agricoltura della Regione Sicilia, Edy Bandiera, il Sindaco di Siracusa, Francesco Italia e l’Assessore alla Cultura e al Turismo di Siracusa, Fabio Granata. Ore 22,00 Live Music: Anima Mediterranea.

3 – 4 – 5 Agosto Sicily Fun Village, a cura di CRAI – Gruppo Radenza. La manifestazione è sostenuta dal Dipartimento della Pesca Mediterranea della Regione Siciliana con il PO FEAMP 2014/20, mis.5.68 Intervenenti per la commercializzazione dei prodotti ittici siciliani – Progetto “Sicilia Seafood”, e dall’Assessorato Beni Culturali della Regione Sicilia. Main sponsor: CRAI – gruppo Radenza.

Responsabile organizzazione e direzione artistica: Giada Capriotti. Responsabile settore enogastronomico: Maurizio Moceo. Responsabile regata: Emanuele Schiavone, presidente dell’associazione “Il Gozzo di Marika”. Responsabile tecnico: Massimo Nicastro. Responsabile legale: Damiano Motta. Progetto Grafico: Zero. Comunicazione Integrata. Fotografo: Marcello Bianca. Evento realizzato in collaborazione con l’associazione “Il Gozzo di Marika” e l’associazione A.N.A.S. Provinciale Siracusa, con il Comune di Siracusa, Slow Food Siracusa e l’associazione Protezione Civile Ross.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com