breaking news

SISMA-SANTUARIO MONITORATO H24

SISMA-SANTUARIO MONITORATO H24
Cronaca
0

Protezione sismica all’avanguardia, nella zona industriale di Siracusa, con l’applicazione ad un serbatoio di fiction pendulum bearing, di una tecnica sperimentata negli Stati Uniti e di grandissima attualità. È emerso oggi, nella prima sessione di lavori della due giorni “Tecniche Innovative di Protezione Sismica”, in programma nella sala dell’Area marina Protetta del Castello Maniace di Siracusa, organizzata dal Dipartimento Ingegneria Civile ed Ambientale dell’Università degli Studi di Catania e dal Dipartimento Regionale Protezione Civile della Regione Siciliana. A concentrare l’attenzione dei tanti esperti e studiosi arrivati da tutta Italia, l’intervento ed il monitoraggio riguardanti il Santuario della Madonna delle Lacrime di Siracusa. “Un’autentica eccellenza mondiale per i luoghi di culto” ha detto il curatore del progetto, il professor Giorgio Serino, dell’Università di Napoli “Federico II”. “Si tratta del luogo di culto più grande al mondo ad essere monitorato 24 ore al giorno”. “Il Santuario di Siracusa  è stato sottoposto a due fasi di lavori. La prima ha riguardato l’adeguamento sismico con la sostituzione di 22 appoggi della cupola; la seconda con un monitoraggio sismico ed ambientale costante.Grazie ad un sistema complesso di sensori, posizionati in varie parti della struttura, viene registrata qualsiasi tipo di sollecitazione sismica od ambientale. I dati vengono registrati dal sistema centrale e trasferiti alla Protezione Civile Nazionale ed al Dipartimento di Napoli. Proprio un mese fa, per la prima volta dall’avvio del monitoraggio, è stata registrata una piccola scossa di terremoto con epicentro ad oltre 20 chilometri in mare. I dati emersi hanno dimostrato il funzionamento del sistema dei sensori e la bontà dell’intervento fatto sulla cupola a fine 2006″.  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com