breaking news

Sortino | Precari storici. Dopo la stabilizzazione la trasformazione dell’orario di lavoro da part-time a full-time”.

Sortino | Precari storici. Dopo la stabilizzazione la trasformazione dell’orario di lavoro da part-time a full-time”.
Sindacale
'
0

La Fp Cisl Ragusa Siracusa: “Un risultato per niente scontato e raggiunto attraverso il dialogo continuo e serrato avviato in questi anni dalla Cisl insieme all’amministrazione comunale di Sortino che consente, entro il 2022, di portare tutti i dipendenti in servizio presso il Comune di Sortino a 36 ore”.

“Obiettivo centrato!!! Dopo la recente stabilizzazione dei precari storici del Comune di Sortino, le corrette relazioni sindacali hanno portato ad un altro storico risultato presso l’amministrazione sortinese: la trasformazione dell’orario di lavoro di questi dipendenti da part-time a full-time”.  A rilevarlo sono stati il segretario generale della Fp Cisl Ragusa Siracusa, Daniele Passanisi insieme ai responsabili della Fp Cisl delle Funzioni Locali Ragusa Siracusa, Letizia Ragazzi e Carlo Maci, dopo l’avvenuta delibera approvata dalla giunta comunale di Sortino relativa al fabbisogno triennale del personale per il periodo 2021/2023, all’interno della quale è previsto per novembre 2021 l’aumento a 34 ore per tutto il personale part-time e, entro il 2022, la trasformazione del rapporto di lavoro dello stesso a full-time.

“Un risultato per niente scontato e raggiunto attraverso il dialogo continuo e serrato avviato in questi anni dalla Cisl insieme all’amministrazione comunale di Sortino – hanno commentato Passanisi, Ragazzi e Maci – che consente, entro il 2022, di portare tutti i dipendenti in servizio presso il Comune di Sortino a 36 ore. Un passo atteso dopo la recente stabilizzazione che adesso garantisce totale dignità e merito ai dipendenti comunali che negli anni hanno consentito all’ente ed ai suoi uffici servizi sempre puntuali e risposte concrete per la cittadinanza. Un plauso va rivolto al sindaco Vincenzo Parlato ed alla sua amministrazione per avere saputo ascoltare le giuste rivendicazioni che la Cisl ha avanzato e che sono state formalizzate attraverso questa delibera della giunta comunale. Una soluzione raggiunta nonostante le norme stringenti e le ben note criticità sotto il profilo finanziario che attanaglia il Comune di Sortino. La Cisl, comunque, resterà vigile affinché questi frutti verranno raccolti nei termini stabiliti”.

Un passaggio che adesso secondo Passanisi, Ragazzi e Maci deve essere seguito dagli altri Comuni della provincia siracusana. “Questo risultato, ottenuto attraverso il dialogo e la pedissequa collaborazione avuta con il Comune di Sortino, sia di monito per le altre amministrazioni comunali, affinché possano dare risposte reali e tempestive alle richieste che la Cisl ha inoltrato su questo tema a tutti i Sindaci della provincia aretusea”.

Please follow and like us:
error0
fb-share-icon20
Tweet 20
fb-share-icon20

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com