breaking news

SOSTA A ORTIGIA, PROTESTE SULLE TARIFFE

SOSTA A ORTIGIA, PROTESTE SULLE TARIFFE
Attualità
0

Enormi risorse finanziarie spese dal Comune di Siracusa per realizzare nel 2007 il sistema di videosorveglianza in Ortigia, che ad oggi è praticamente in disuso. E’ una delle questioni sollevate oggi dall’associazione “Quartieri fuori dal Comune” rappresentata dall’avvocato Salvo Salerno, che torna a puntare l’indice contro il piano di sosta a pagamento che l’amministrazione comunale ha predisposto e che ha poi temporaneamente sospeso in attesa di apportarvi alcune modifiche. Un piano parecchio contestato anche perché prevedeva,questa la critica mossa da piu’ parte, aumenti nel costo della sosta a pagamento all’interno del centro storico. Ma le modifiche annunciate secondo Salerno, riguarderebbero solo alcuni aspetti del capitolato della gara con la quale il Comune intenderebbe esternalizzare ai privati gli spazi a pagamento di Ortigia. Nessun cambiamento riguarderebbe invece la delibera di giunta che ha introdotto le tariffe per i parcheggi nel centro storico trasformandolo – protesta Salerno – in un’immensa “striscia blu”. Secondo il rappresentante dell’associazione cittadina, l’intento del sindaco, Roberto Visentin e dei suoi assessori sarebbe quello di “svuotare il centro storico dei suoi residenti, costretti a scappare per il peggioramento della qualità della vita, così da fare spazio alle attività turistico-alberghiere”. Poi il legale siracusano fa un’altra considerazione. Il primo cittadino avrebbe manifestato l’intento di dissuadere gli inquinatori dall’ingresso in Ortigia . Se avesse davvero voluto farlo, però, secondo Salerno, gli basterebbe accertare che i pass distribuiti “generosamente – aggiunge – a numerosi veicoli per motivi di lavoro, vengono in realtà usati , ben al di là dell’orario di lavoro”. “Quartieri fuori dal comune” preannuncia infine l’intento di rivolgersi alla Corte dei Conti sull’utilizzo di fondi costi stenti per la realizzazione del sistema di videosorveglianza nel centro storico. Non speri Visentin – chiosa Salerno – di colmare con i parcheggi di Ortigia il dissesto del Comune, frutto delle allegre spese clienterali e della politica di questa amministrazione”.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com