breaking news

SULLA RICONVERSIONE DELLO STABILIMENTO DI PRIOLO, LOMBARDO INCONTRA I VERTICI ENI

28 Febbraio 2012 | by Redazione Webmarte
SULLA RICONVERSIONE DELLO STABILIMENTO DI PRIOLO, LOMBARDO INCONTRA I VERTICI ENI
Attualità
0

Nella mattinata di ieri, i rappresentanti di Eni Polimeri Europa hanno illustrato al presidente della Regione Siciliana, Raffaele Lombardo, il progetto di radicale riconversione dello stabilimento di Priolo. All’incontro nella sede di Catania della Presidenza della Regione, erano presenti per Eni Polimeri Europa: Daniele Ferrari, chairman e ceo, Fabrizio Bellini, direttore risorse umane e Giovanni Saporito, director industrial division; per Eni Spa Davide Calabro’, vice presidente senior.  Il progetto, hanno riferito i  rappresentanti dell’azienda al presidente della Regione,  e’ il primo al mondo per fondi stanziati da parte di Eni ed i lavori saranno avviati a breve. La struttura di Priolo, hanno spiegato i vertici di Eni Polimeri Europa,  subirà una completa riconversione che prevede la sostituzione della produzione del polietilene, con prodotti sempre derivati dal petrolio ma ben piu’ competitivi, in grado di garantire la produzione di utili ed il mantenimento dei livelli occupazionali. Saranno prodotti elementi base per pneumatici e nastri adesivi, per un investimento complessivo di circa 400 mln di euro in 4 anni.  gli interventi saranno attuati con particolare attenzione alla tutela della salute e alla sostenibilita’ ambientale. Attualmente nel complesso di Priolo sono impegnati circa cinquecento lavoratori ai quali vanno aggiunti i circa trecento dell’indotto. “Ho ascoltato con interesse il piano illustrato dai rappresentanti di Eni e Eni Polimeri Europa – ha detto il presidente Lombardo al termine dell’incontro – e certamente la Regione seguira’ con attenzione gli iter autorizzativi facendo seguito al protocollo d’intesa siglato a suo tempo”. “Abbiamo appreso inoltre – ha continuato Lombardo – che il centro diagnostico dotato di attrezzature all’avanguardia nel campo degli screening oncologici in uso alla stabilimento Eni di Priolo e’ stato donato all’Asp di Siracusa che a sua volta lo ha allocato al centro Cerica di Priolo. Le strumentazioni saranno presto messe a servizio delle popolazioni di quell’area”. Alla presentazione, tenuta in mattinata nella sede di Catania della Presidenza della Regione, hanno preso parte per Eni Polimeri Europa: Daniele Ferrari, chairman e ceo, Fabrizio Bellini, direttore risorse umane e Giovanni Saporito, director industrial division; per Eni Spa Davide Calabro’, vice presidente senior.

Silvana Baracchi            

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com