breaking news

SULLE TRACCE DEL CRISTIANESIMO

SULLE TRACCE DEL CRISTIANESIMO
Cultura
0

Una mostra fotografica, che ripercorre le tracce del cristianesimo primitivo, tra Siracusa e gli Iblei. Sarà inaugurata venerdì pomeriggio, presso la chiesa di San Nicolò ai Cordari, nel Parco della Neapolis. L’allestimento espositivo intende riproporre a Siracusa una selezione dei pannelli fotografici, presentati in occasione delle due mostre organizzate, nel mese di maggio del 2007, a Tunisi, dal titolo Sur le traces du Christianisme antique en Sicile et en Tunisie; la prima esposizione, destinata ai reperti, è stata inaugurata al Musée National du Bardo il 18 maggio mentre la seconda, destinata a illustrare con le immagini riprodotte in pannelli i monumenti più significativi, è stata allestita nelle sale del Palazzo Dar Bach Hamba della Fondazione Orestiadi nella Medina di Tunisi e inaugurata il 19 maggio. Il filo conduttore che ha guidato la nuova selezione è stata la via Selinuntina, che in età tardoantica rimane sostanzialmente la stessa che aveva siglato le tappe della penetrazione siracusana nel periodo greco, ricostruita secondo un itinerario che attraversava il massiccio dei monti Iblei per volgere in seguito verso la costa sud-occidentale della Sicilia. E’ ovvio come la viabilità rivesta un ruolo fondamentale, in quanto fornisce la linea guida lungo la quale poter seguire la genesi e lo sviluppo delle evidenze archeologiche del cristianesimo primitivo che da Siracusa e il suo territorio conducono fino all’altipiano ibleo. Nei secoli che ci interessano (III-VI), dei centri abitati antichi, maggiori o minori, rimane ben poco e la loro esistenza può essere congetturata proprio attraverso la mappatura dei luoghi di culto e dei cimiteri sopravvissuti. La mostra fotografica delle principali aree funerarie e sacre della cuspide sud-orientale della Sicilia è dunque l’occasione per ripercorrere idealmente un itinerario, che è insieme archeologico e naturalistico, oltre che un invito alla conoscenza dei luoghi rivolto ai viaggiatori. L’esposizione a Siracusa potrà essere visitata fino al 12 settembre di quest’anno.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com