breaking news

TENSIONI IN CONSIGLIO PROVINCIALE PER IL CONSUNTIVO

TENSIONI IN CONSIGLIO PROVINCIALE PER IL CONSUNTIVO
Politica
0

Un rinvio di due ore per la seduta del consiglio provinciale di Siracusa chiamato ad esprimere il proprio voto sulla relazione semestrale del presidente della Provincia e il Consuntivo 2010. A motivare i due rinvii, beghe politiche interne alla maggioranza di Centrodestra che sostiene l’amministrazione provinciale.  Proteste da parte dell’opposizione. Fortemente critico Alessandro Acquaviva di “Sinistra Ecologia Libertà”, che ha da subito annunciato l’intenzione di astenersi dal voto, cosi’ come l’intera minoranza in segno di contestazione rispetto ai numeri contenuti nel Bilancio consuntivo . In particolar modo i 5 milioni di avanzo non rappresenterebbero , per Acquaviva, un motivo di orgoglio per l’amministrazione provinciale ma, esattamente al contrario, “l’incapacità di gestire fondi che avrebbero potuto essere utilizzati per le politiche sociali, la segnaletica stradale o per la riapertura della Casa rifugio per donne maltrattate”. Solo intorno a mezzogiorno e mezzo il presidente della Provincia ha preso la parola illustrando la sua relazione semestrale. Un intervento nel corso del quale ha ricordato le penalizzazioni imposte dallo sforamento del patto di stabilità del 2007 e ha sottolineato il fatto di avere i conti a posto in un Bilancio che complessivamente ammonterebbe ad oltre 50 milioni di euro. A fronte di tutto questo, i tagli dalla Regione e dal Governo. Qualche ulteriore momento di tensione, quando il testo della relazione che Bono avrebbe voluto leggere all’aula consiliare non sembrava fosse stata smarrita, ma poi recuperata.

(Tra poco su Webmarte.tv le interviste  gli approfondimenti)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com